Ibridoma «December» (2016)

Ibridoma «December» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
16.07.2016

 

Visualizzazioni:
1590

 

Band:
Ibridoma
[MetalWave] Invia una email a Ibridoma [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Ibridoma [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Ibridoma [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Ibridoma

 

Titolo:
December

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Chriastian Bartolacci :: Voice;
- Marco Vitali :: Guitar;
- Sebastiano Ciccale' :: Guitar;
- Leonardo Ciccarelli :: Bass;
- Alessandro Morroni :: Drums;

 

Genere:
Heavy Metal

 

Durata:
41' 41"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
06.05.2016

 

Etichetta:
SG Records
[MetalWave] Invia una email a SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di SG Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I maceratesi Ibridoma, band heavy metal melodica, ci presenta il suo quarto lavoro “December” dopo l’ottima riuscita del loro precedente album “Goodbye Nation” confermando pienamente le aspettative dei loro più ardui sostenitori. Dieci brani che vedono anche tra le file della band lo special guest vocale di Blaze Bayley e Paul Di Anno in due brani che di seguito andremo ad esaminare nel dettaglio. Quanto alla performance del gruppo in generale, la parte vocale risulta decisamente ottima per l’innata espressività melodica che contraddistingue il cantante maceratese, mentre l’apparato ritmico si presenta decisamente heavy, senza scherzi e compatto non poco; buone anche le percussioni, prudenti e calibrate in ogni singolo brano. L’impressione è sostanzialmente quella di trovarsi di fronte ad un buon lavoro le cui sonorità si avvicinano non poco al real heavy inglese; il disco apre con “Sniper”, un brano decisamente caratterizzato dalle sue sonorità heavy decisamente pesanti che emergono sin dal riff d’aperura, disposto su un distorto quasi ruvido, ma d’effetto. Segue “Covered by the Blood”, potentissima quasi con ritmiche heavy Metal southern, sonorità moderne ed espressività vocale decisamente al di sopra del comune; le ritmiche del brano si rilevano moderate ma colpiscono l’attenzione per tutte le varianti sonore offerte sia delle chitarre che del basso. Non ci annoia affatto neanche con la successiva “December”, brano che nonostante la ricchezza di melodie offerte non perde un solo attimo la propria innata intensità Heavy; è poi la volta di “Chem Trails”, un brano che con le sue andature un po’ ston’n’go sembra già essere stato ascoltato su vecchi brani degli Stuck Mojo ma in definitiva, al di là di tutto, appare dinamico nell’inserimento dei tocchi personali prettamente melodici. E’ poi la volta di “I’m a Bully”, brano che aumenta decisamente il livello della band per la sua cattiveria sonora ma anche soprattutto per la partecipazione di Paul Di Anno come guest.; ritmiche potenti e energia a non finire; si prosegue con “ Dead Trees”, altro brano di notevole impatto sonoro grazie alla particolare fantasia delle chitarre; stessa cosa per il successivo “Come with Me”, dall’apertura acustica ed abbellito ulteriormente anche dal piacevole ritornello cantato oltre che dal buon refrain della chitarra; “Land of Flames” vede invece la partecipazione come guest di Blaze Bayley offrendoci sotto il profilo musicale un'altra buona riuscita suon di colpi di Heavy Metal decisamente notevoli nei contenuti. I conclusivi “I don’t Like” decisamente tirato nei contenuti e il più melodico “Change Me”, che per l’espressività ci ricorda non poco Timo Kotipelto nel suo lavoro d’esordio di ormai un quindicennio fa, decretano sostanzialmente una band che non perde tempo in chiacchiere e se lo fa è per un motivo decisamente valido.

Track by Track
  1. Sniper 80
  2. Covered by the Blood 75
  3. December 75
  4. Chem Trails 75
  5. I'M A Bully 70
  6. Dead Trees 80
  7. Come with Me 75
  8. Land of Flames 80
  9. I Don't Like 80
  10. Change Me 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 16.07.2016. Articolo letto 1590 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.