Ibridoma «Goodbye Nation» (2014)

Ibridoma «Goodbye Nation» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Dust »

 

Recensione Pubblicata il:
25.12.2014

 

Visualizzazioni:
1510

 

Band:
Ibridoma
[MetalWave] Invia una email a Ibridoma [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Ibridoma [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Ibridoma [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Ibridoma

 

Titolo:
Goodbye Nation

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Christian Bartolacci (Voce)
Marco Vitali (Chitarra)
Sebastiano Ciccale’ (Chitarra)
Leonardo Ciccarelli (Basso)
Alessandro Morroni (Batteria)

 

Genere:
Heavy Metal

 

Durata:
48' 45"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
09.05.2014

 

Etichetta:
SG Records
[MetalWave] Invia una email a SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di SG Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di SG Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Chi non ha mai sentito parlare degli Ibridoma alzi la mano. Lo domando seriamente, perché chi di voi in questo momento se ne sta con il braccio alzato, farebbe veramente bene a cercare immediatamente più materiale possibile su questa band marchigiana, ormai in attività da oltre un decennio con tre album all’attivo, compreso questo “Goodbye Nation”, che mi accingo a recensire, visto il livello di qualità indiscusso di questi ragazzi, capaci di mettere d’accordo gli amanti della vecchia scuola e il pubblico con gusti più variegati e moderni.
Heavy Rock massiccio, con la oramai inconfondibile voce di Christian a tessere melodie leggere, contraltare di un sound granitico. Registrato negli italiani DPF Studio e Yellow Ship Studios, il mixaggio è stato curato da Max Morton ai Morton Studios in Ucraina. Questo disco vede tra l’altro, numerosi ospiti del calibro di Ralph Scheepers (Primal fear), Fabio Lione (Rhapsody Of Fire) e Paolo Ojetti (Infernal Poetry).
Per dare qualche riferimento di genere, la band si muove in un genere Heavy tendente Thrash per quanto riguarda la base ritmica sempre massiccia e potente, avvicinandosi a territori melodic grazie ad arrangiamenti curati e ben bilanciati. Oltre al carattere deciso la band sfoggia capacità di muoversi su terreni più delicati con grandi interpretazioni acustiche, creando insieme alle parti vocali, melodie interessantissime. Nota di merito in particolare, a mio avviso va alla sezione chitarristica che riesce a macinare riff con disinvoltura e a fondersi con la parte ritmica dando una marcia in più ai pezzi.
Ottimo lavoro anche per tutta la produzione che riesce a valorizzare tutte le strutture e gli strumenti suonati ottimamente, fondendo un ottimo mix tra precisione e corpo dell’esecuzione stessa. L’unica nota sulla quale la band dovrebbe prestare forse maggior attenzione, è l’artwork e quello che riguarda in generale l’immagine. Mi permetto di fare questa osservazione che a molti potrà sembrare sciocca e priva di senso, ma credo che alla band serva solo questo per riuscire ad avere veramente una marcia in più e riuscire ad avere una presa più solida ed accattivante sul panorama italiano, visto che per quanto riguarda la sfera musicale, non hanno niente da invidiare a nessuno. Complimenti per questo lavoro che non può che confermare l’ottimo lavoro svolto in tutta la carriera di questa band.

Track by Track
  1. City of Madness 75
  2. Land of Illusion 85
  3. Goodbye Nation 85
  4. Anja 80
  5. Dreams of the Dreams 80
  6. My Dying Queen 75
  7. Arcobaleno 65
  8. My Star 75
  9. You Are A Liar 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Dust » pubblicata il 25.12.2014. Articolo letto 1510 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.