Exilia «Naked» (2010)

Exilia «Naked» | MetalWave.it Recensioni Autore:
lacrima »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1088

 

Band:
Exilia
[MetalWave] Invia una email a Exilia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Exilia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Exilia [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Exilia

 

Titolo:
Naked

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Masha :: Vocals
Elio Alien :: Guitar
Privacy :: Bass
Bh :: Drums

 

Genere:

 

Durata:

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2010

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Gli Exilia non sono di certo il primo gruppetto nu metal/crossover che passa per strada, anche se il grosso del loro successo è nato e cresciuto in Germania dove oltretutto si sono svolti e si svolgono più spesso le loro attività live anche con gruppi di spicco come Paradise Lost, Guano Apes e altri. Una carriera partita dal lontano 2000 quando gli Exilia pubblicarono “Rightside Up”, album di debutto che ha fatto da capofila a altri quattro album tra cui questo nuovo “Naked” che ivi mi accingo a recensire.
“Naked” nasce come “regalo” per i fans più accaniti della band che, come ho letto in un’intervista rilasciata da Masha (vocals), hanno apprezzato moltissimo il loro esploit unplugghed in un live di qualche tempo fa. L’informazione principale è quindi contenuta in queste righe. “Naked è unplugged e voi forse come me vi chiederete “non è un po’ rischioso fare versioni unplugged in un gruppo che basa il suo sound sul nu-metal?” La risposta proverò a darvela io : dopo l’ascolto di questo ep affermo che lo è. Da una parte, di certo, il dono i fans l’avranno apprezzato senz’altro e scommetto che gli ammiratori della calda e ruvida voce della singer non rimarranno di certo delusi dal duetto voce e chitarra, ma per chiunque si voglia avvicinare agli Exilia cominciando con questo disco, lo sconsiglio. Capisco la voglia di sperimentare e forse di azzardare a qualcosa di più melodico, ma al sound dell’anima non si comanda e la voglia che i nostri milanesi di successo tornino alle origini si fa sentire.
No Tears For You l’unica traccia non unplugged del disco purtroppo non incide e nel complesso devo dire che purtroppo “Naked” non ha lasciato il segno. Aspetto comunque con ansia la prossima release!

Track by Track
  1. No Tears For You 55
  2. Coincidence 60
  3. Stop Playing God 55
  4. Fly High Butterfly & No Colours 55
  5. Starseed 60
  6. My Own Army 50
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 55
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
60

 

Recensione di lacrima » pubblicata il --. Articolo letto 1088 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.