Intervista Flash: Lilyum

Lilyum è il nome di una nuova realtà che va ad inserirsi nella multiforme e tumultuosa scena metal italiana. ha intervistato per voi i ragazzi del gruppo: sentiamo come la pensano!!!

 

[MW] Visto che siete alla prima intervista in questo sito, perché non presentate ai nostri lettori quando ed in che modo avete iniziato il vostro percorso nel mondo underground?

L'avventura dei Lilyum ha inizio all'incirca nel 2002, ma io già avevo realizzato diversi cd con altre bands tra il '96 e il '99, e vedeva in line-up il sottoscritto Sergio Vinci, alla voce e chitarra, e altri componenti coi quali ho realizzato un primo demo nel 2003 (Il Volo) ben accolto da diverse riviste del settore come Rock Hard, Metal Shock e Flash. All'epoca la band proponeva una particolare miscela di thrash, dark e altre influenze, in quanto ogni membro aveva le sue preferenze in tal senso. Quel demo per me adesso appartiene ad un passato molto lontano, in quanto fu registrato live e di fretta e cercava di accontentare i gusti dei quattro componenti della band di allora, e infatti ne è uscito un prodotto troppo soft, confusionario e mal curato. Questa eterogeneità di gusti è stata la causa dell'allontanamento di tutti i componenti dei Lilyum nel 2004, escluso me ovviamente, in quanto essendo io sempre stato l'unico compositore materiale di musica e testi, mi ero stufato di giungere a compromessi riguardo lo stile della band. Io sarei voluto andare verso una domensione sempre più estrema, altri no. Allontanati i 3/4 della band mi ritrovai solo ma nel 2006 decisi assieme a vecchie conoscenze (Dani e Ronnie de Franco) di rimettere in gioco i Lilyum e realizzammo nel 2007 un EP di 6 brani (Oigres) che già dimostrava un sound più estremo e un feeling piuttosto nero. Anche questo EP ha avuto buoni riscontri presso gli addetti ai lavori e ne sono ancora soddisfatto. Nell'aprile del 2008 ho iniziato e completato le 8 nuove tracce che costituiranno molto probabilmente il prossimo full-length, provvisoriamente intitolato "Ultimatum" ma ho deciso di proporre in anteprima, con un promo di tre brani, la nuova veste sonora dei Lilyum, che adesso vede solo il sottoscritto in line-up e l'aiuto di un session vocalist (Melkor). La mia passione per il black metal finalmente ha trovato sbocco nei nuovi brani, non dovendo fare questa volta mediazioni di sorta con altri componenti per la scelta di stile. I nuovi pezzi sono arroganti e vogliono, a partire dalla produzione fino ai contenuti, prendere le distanze da gran parte della scena Metal odierna, oramai infestata da ragazzini armati di I-Pod, saccenti e virtuosi ammorbati da Prog-Metal e produzioni di plastica, black metaller che si atteggiano a cattivi della situazione e troiette gothiche che cavalcano dei trends che esistono solo nella loro mente. Chi ascolterà già questi tre nuovi brani di "Promo '08" si accorgerà che tutto questo immaginario non deve assolutamente far parte dei Lilyum. Ultima precisazione: partendo dalla scelta dei suoni, ai volumi e a tutto il resto posso dire che tutto è frutto del mio gusto personale e la decisa presa di posizione nell'ottenere un risultato molto lontano sia dalle usuali urla gracchianti del black che delle produzioni di gomma troppo in voga oggi. Quello che sentite è quello che ho voluto in modo convinto e deciso. Sono già uscite delle recensioni di "Promo '08" e in globale i toni sono positivi. Probabilmente in autunno questo promo verrà stampato su tape con l'aggiunta di un paio di tracce grazie all'interessamento di una etichetta brasiliana. Maggiori dettagli verranno resi noti dal sottoscritto a tempo debito.

[MW] Da quali generi e bands è influenzato il gruppo?

Io personalmente sono sempre stato influenzato dalle stesse cose, a partire dal thrash e HM degli anni 80, al Metal moderno dei Pantera e al black metal anni Novanta, ma per le ragioni sopra esposte ho dovuto sempre gettare acqua sul fuoco per accontentare altri membri della band che volevano trasformare questa band in un ibrido funky-jazz-metal...ahahahah! Attualmente il suono dei Lilyum è influenzato appunto dal black metal di matrice scandinava e ci sono accenni ad evoluzioni di questo genere come ad esempio alcune citazioni a gruppi come Disiplin o Slavia.

[MW] So che potrebbe non essere facile farlo, ma potreste commentare il vostro ultimo lavoro?

Beh per adesso posso solo commentare i tre brani del promo che sono stati pubblicati e resi noti, anche se l'album è già finito. Questi tre brani sono un connubio a mio avviso tra tre gruppi che mi hanno fortemente colpito negli ultimi12/13 anni. Vedo le nuove composizioni come il punto d'incontro tra Darkthrone, Gorgoroth e Disiplin, ma con alcuni accenni che provengono dai miei ascolti, che vanno dall'hard rock al death metal.

[MW] La scena metal underground è indubbiamente inflazionata da tantissmi gruppi, per cui (spesso) risulta necessario presentare delle composizioni che si facciano notare nel marasma delle varie scene musicali. Ritenete che le vostre canzoni abbiano da dire qualcosa in più o di diverso da quello che è già stato detto nell'affollatissimo mondo metal?

Le canzoni dei Lilyum non vogliono, almeno allo stato attuale, dire qualcosa di diverso, ma il mio intento è solo quello di proporre musica sincera e che rispecchi il mio animo. Nei precedenti lavori prponevamo uno stile originale per certi versi, adesso penso solo che proponiamo un black metal ancorato nel passato ma che non suona stantio e riciclato come troppe volte mi capita di sentire. Come diceva in una intervista il buon Fenriz "A noi non interessa fare delle torte sofisticate, ma solo del buon pane!". Bene, più o meno questo è l'intento dei Lilyum attuali, ma ripeto che allo stesso tempo il nostro sound non è ad ogni modo troppo riconducibile ad altri gruppi più famosi, perchè nel momento in cui compongo penso solo ad estrapolare da me stesso delle sensazioni e non cerco di rifare il verso a qualcun'altro.

[MW] Cosa pensate del panorama underground nazionale?

Ci sono buone bands, lo vedo competitivo, peccato che l'invidia affossi e ridicolizzi una scena che potrebbe essere decisamente più forte. Troppe sono le malelingue tra musicisti, ma soprattutto sono tante le critiche da parte di gente che non ha mai contribuito un minimo alla scena con propri validi lavori ma che si permette lo stesso il lusso di buttare letame su tutto e tutti. L'invidia e l'ignoranza sono la zavorra dello sviluppo di tutto il panorama Metal italiano, unite anche alla solita trita e ritrita esterofilia da quattro soldi.

[MW] La carriera di un gruppo musicale (pur breve che possa essere) è sempre costellata di avvenimenti più o meno positivi. Cosa vorreste cancellare e cosa ricorderete per sempre della vostra esperienza di gruppo, dagli inizi inizi sino ad ora?

Non cancello nulla. Quello che è stato è stato. Ho iniziato nel 1994 la mia avventura nella musica, ho realizzato 6 Cd tra Lilyum e altre bands, ho interpretato vari ruoli e tutto mi ha arricchito come persona su veri livelli. Avrei voluto essere supportato, in passato, da qualche buona etichetta in grado di diffondere a dovere i miei sforzi, ma non è mia usanza lamentarmi, e quindi dico che va bene così. Le lamentele le lascio volentieri a chi ha poco di concreto a cui pensare.

[MW] Come giudicate il veicolo "internet" per la promozione della scena musicale?

Internet è un'arma a doppio taglio. Consente la divulgazione musicale della tua band in un batter d'occhio, ma allo stesso tempo sta affossando le realtà e le etichette più piccole. E' anche vero però che chi si scarica un cd oggi potrebbe comprarlo domani o per lo meno potrebbe andare ad un concerto di una band magari scoperta in rete, e questa cosa in passato era impensabile. Io dico solo che scaricare va bene, ma ogni buon amante della musica deve prendersi l'impegno di comprare almeno dai 30 ai 50 cd all'anno. Solo in questo modo la scena può rimanere viva. Se poi non si hanno i soldi nemmeno per mangiare, allora si è scusati eheheh...

[MW] Visto che ne stiamo parlando.... quanti CD originali acquistate ogni mese? E quanti ne ascoltate?

Mi ricollego a prima. In periodi "normali", ovvero quando non ho spese incombenti e primarie da afronatare la mia media cd al mese si aggira intorno ai 5-10 titoli, che siano nuovi, usati ecc. Chiaro che adesso ho quasi 31 anni e prospettive di vita diverse, quindi, almeno in questo periodo, la mia media è scesa. Ma conto di riprendere meglio di prima entro qualche mese. Si tratta solo di fasi.

[MW] Cosa vuole fare il vostro gruppo "da grande"?

Il mio gruppo sono solo io e sono già adulto, purtroppo...Ad ogni modo non ho particolari pretese. Non voglio cose in grande ma solo una piccola schiera di ascoltatori che si interessi alla mia musica. Se poi c'è una buona label che mi aiuta tanto meglio, ma fondamentalmente suono per me stesso, quindi il resto è contorno.

[MW] Ok, ragazzi! Lo spazio a nostra disposizione sta per terminare, ma voglio lasciarvi carta bianca per l'ultimo messaggio. A voi la parola, siete liberi di esprimervi!

Supportate la musica vera e sincera. Fanculo il resto.

Intervista di Jerico Articolo letto 1126 volte.

 


Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.