Von Sirius «The Mystical Doktryn of Spiritual Accomplishment» (2005)

Von Sirius «The Mystical Doktryn Of Spiritual Accomplishment» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Heresy »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
662

 

Band:
Von Sirius
[MetalWave] Invia una email a Von Sirius [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Von Sirius

 

Titolo:
The Mystical Doktryn of Spiritual Accomplishment

 

Nazione:
Francia

 

Formazione:

 

Genere:

 

Durata:
42' 0"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2005

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

"Electro Goth Metal filled with death and industrial touches, deeply rooted in occultism..." Questo è quanto dichiara la scarna "bio" - in realtà composta solo da questa pomposa mega-definizione e dai titoli dei brani - a proposito della realtà francese che risponde al nome di Von Sirius. Tra l'altro anche i testi compresi nel libretto sono piuttosto incompleti. Passando all'ascolto vero e proprio, eccoci subito colti da un tamarrissimo attacco nella peggiore tradizione electro come è l'inizio di "Le feu sacré", con la voce sullo stile darkwave anni '80, sul quale successivamente entra un riffone metal appiccicato con lo sputo e un catarrone che vomita contumelie in francese (davvero un growling pessimo, che immagino dia i tanto declamati "death touches"...). Alla fine di questa traccia viene già voglia di cambiare CD ma per dovere di cronaca proseguiamo. La seconda "Espoir avorté" è esattamente la stessa cosa, sempre con uno dei peggiori growl di sempre unito ai sussurri o "whispering vocals" che dir vogliate e con i synth tunzeggianti acchiapponi e ruffiani che manco li cani. A questo punto mi sembra piuttosto inutile che stia qui a descrivervi gli altri pezzi che sono praticamente tutti la stessa cosa, per quasi tre quarti d'ora interminabili di durata dai quali è quasi impossibile uscire psicologicamente illesi ma durante i quali si ha tutto il tempo per meditare vendetta per l'ascolto di questa robaccia. Nessuna variazione, nessun pezzo che esca da questi schemi, e comunque questo voler per forza fare roba "d'avanguardia" (tra molte virgolette) unendo l'electro con la darkwave con il metal non funziona nemmeno un po', perlomeno relativamente a questo disco. Del "goth" citato nel foglio allegato neanche l'ombra. La batteria sembra campionata ma non saprei, sul CD non è inclusa nemmeno la line-up, e come se non bastasse i pezzi si spingono anche fino a sei o sette minuti di durata, davvero senza vergogna!
L'unica cosa che mi dispiace è che queste persone hanno impiegato due anni della propria vita nella realizzazione di sta roba che sinceramente non vedo proprio quale mercato possa avere - soprattutto in Italia - in un periodo di crisi del disco così forte. In ogni caso se devo ascoltare produzioni dei nostri cugini d'Oltralpe mi orienterei decisamente verso altri generi, il black metal ad esempio! Sorvolare senza rimorsi.

Track by Track
  1. Le feu sacré 40
  2. Espoir avorté 40
  3. The call of von Sirius 40
  4. SadX 40
  5. Babalon 40
  6. You ruined it all 40
  7. Prière 40
  8. Deliverance 40
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 40
  • Qualità Artwork: 40
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 50
Giudizio Finale
42

 

Recensione di Heresy » pubblicata il --. Articolo letto 662 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.