Rain «XXX» (2011)

Rain «Xxx» | MetalWave.it Recensioni Autore:
June »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
2859

 

Band:
Rain
[MetalWave] Invia una email a Rain [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Rain [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Rain [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Rain [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Rain

 

Titolo:
XXX

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Massimiliano „Gran Visir“ Scarcia - Guitars
Francesco „The Blonde“ Grandi - Vocals
Gianni „Gino“ Zenari - Bass
Emilio „Dave“ Simeone – Drums
Alessio „Amos“ Amorati - Guitars

 

Genere:

 

Durata:
52' 40"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2011

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

XXX è il nuovo album dei Rain pubblicato per festeggiare 30 anni di attività. L'ora scarsa di musica a nostra disposizione è un tuffo nel passato, ma senza nostalgia e senza troppo farsi prendere la mano dall'agiografia di personaggi o scene lontane nel tempo. Per quanto sentono le mie orecchie molti di questi brani potrebbero benissimo passare anche per tv o radio di oggi, se solo le folle stordite non avessero la necessità della patinatura e del clamore. Anzi sottolineo lo sforzo (magari neppure così forzato...) di comporre materiale dal taglio classico, ma con un gusto odierno, ma mai ruffiano; a dimostrazione di ciò l'inserimento di sporadici arrangiamenti elettronici, atmosfere dilatate e altri dettagli, forse meno visibili, ma che contribuiscono alla realizzazione di un disco vario ed energico.
Merito anche della scelta di effettuare registrazioni live in presa diretta, ma con un lavoro davvero eccellente. Merito inoltre di un azzeccato lavoro di masterizzazione che ha spinto la strumentazione ad ottimi livelli di saturazione: chitarre calorose e compatte, suoni di batteria credibili e ruspanti, voci particolarmente realistiche ed aggressive.
Aspettatevi dunque una sequela di brani che oscillano tra tentazioni alternative americane (senza esagerare) come “Blood Sport” e un mucchio di sanissimo hard rock dal più “settantiano/ottantiano” (“Whiskey On The Route 666”, “Only Your Dreams”) fino alle aperture metallare di “Born To Kill” (con un introduzione di batteria e doppia cassa tra i più classici) e “Fight For The Power”. Naturalmente non mancano i lenti, stile power ballad/aor quali “End Of Time” e “The Gate”. Notevole il pezzo acusti “Rain Are Us” posto in chiusura.
In tempi in cui è fin troppo facile assistere a pagliacciate in tributo ai bei vecchi tempi (band formate ad hoc, reunion toccata e fuga), i Rain dimostrano di avere ancora stoffa da vendere, anzi rock da vendere nel senso più genuino e che sgorga diretto dal cuore, e nonostante qualche piccola caduta di tono (qualche concessione di troppo al pop, o viceversa a un manierismo troppo canonico), il lavoro risulta molto solido e convincente e merita più di un ascolto e supporto da parte di tutti gli appassionati.

Track by Track
  1. Energy 70
  2. Whiskey On The Route 666 70
  3. Blood Sport 60
  4. Rain Revolution 70
  5. The Gate 65
  6. Born To Kill 60
  7. We Want Rock 50
  8. In The Night 65
  9. End Of Time 70
  10. Only Your Dreams 70
  11. Fight For The Power 65
  12. Only The Rain Crew 65
  13. Rain Are Us 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 55
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
66

 

Recensione di June » pubblicata il --. Articolo letto 2859 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.