Rain «A New Tomorrow» (2022)

Rain «A New Tomorrow» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
13.10.2022

 

Visualizzazioni:
286

 

Band:
Rain
[MetalWave] Invia una email a Rain [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Rain [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Rain [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Rain [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Rain

 

Titolo:
A New Tomorrow

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Maurizio “Evil Mala” Malaguti: vocals
Alessio “Amos” Amorati: rhythm guitars, backing vocals
Federico “Freddy V” Veratti: guitars
Gabriele Ravaglia: bass
Andrew Gunner: drums

 

Genere:
Heavy metal / Hard Rock

 

Durata:
40' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
23.09.2022

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Infinity Heavy
[MetalWave] Invia una email a Infinity Heavy [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Infinity Heavy [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Infinity Heavy

 

Recensione

I Rain hanno alle spalle una più che solida carriera che non è stata fermata da cambi di line up o altro, anzi: i ragazzi hanno sempre saputo rinnovare il loro stile trovando una propria identità chiara e mai statica.
Per chi non li conoscesse, basta dare un’occhiata alla loro biografia per capire il loro calibro e indiscutibile talento.
Veniamo quindi al nostro ascolto.

Un inizio incisivo quello che ci riserva A new tomorrow, song particolarmente catchy con un hard rock quasi americano evidenziato dalla voce intensa e versatile del cantante.
Down in hell e New Sin sono dannatamente accattivanti, il ritornello è veramente ben studiato in entrambi i casi; Double game è più arrabbiata e potrebbe essere una bella perla da sentire e vedere dal vivo.
Master of lovers è ritmata e passionale; Never alone è un altro pezzo da palco, regala una bella dose di energia.
Loveself è una ballad ben poco melensa con un mood più intimo e una riflessione più profonda che viene esaltata da Evil Mala.
Torniamo ad alti livelli di energia con All you can hate e la cover Peace sells; Evil me potrebbe essere un ottimo singolo che mostra, in maniera piuttosto completa, lo stile adottato dalla band e le sue capacità anche nel creare una melodia orecchiabile.
Infine, Revolver canzone travolgente che troverà il suo assetto migliore dal vivo anche per quel pezzo di coro in cui possiamo immaginare la folla scaldarsi e successivamente scatenarsi.

A new tomorrow è un lavoro meno “cattivo” di quello che si può credere dalla cover: in realtà i Rain hanno creato un piacevole equilibrio tra un metal melodico ma deciso e un pò di industrial- progressive, prendendo però il meglio da ogni genere.
La voce di Evil Mala è distintiva, ruvida quel che basta e non si perde in virtuosismi sterili, non da meno gli altri musicisti sanno imprimere la loro firma con maggiore o minore intensità, dove è necessario e con precisione millimetrica.
I Rain sanno quello che fanno, si sente sin dai primi secondi, e ci tengono a proporlo alla loro maniera, con i loro tempi e con le loro idee, tra l’altro piuttosto attuali.
Quest’opera si rivela quindi matura e completa sotto tutti i punti di vista, sebbene ci sia uno stampo un pò “made in USA” che può piacere o meno, personalmente la ritengo un’ottima uscita.

Track by Track
  1. A New Tomorrow 75
  2. Down In Hell 75
  3. New Sin 75
  4. Double Game 75
  5. Master Of Lovers 75
  6. Never Alone 75
  7. Loveself 75
  8. All You Can Hate 75
  9. Peace Sells 75
  10. Evil Me 75
  11. Revolver 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
74

 

Recensione di reira » pubblicata il 13.10.2022. Articolo letto 286 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.