Enemynside «In the Middle of Nowhere» (2008)

Enemynside «In The Middle Of Nowhere» | MetalWave.it Recensioni Autore:
BlackWingAngel »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1168

 

Band:
Enemynside
[MetalWave] Invia una email a Enemynside [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Enemynside [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Enemynside [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Enemynside

 

Titolo:
In the Middle of Nowhere

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Francesco Cremisini :: Vocals
Matteo Bellezza :: Guitars, Backing Vocals
Davide Scala :: Guitars
Francesco Grieco :: Bass
Nicola Corrente :: Drums, Backing Vocals

 

Genere:

 

Durata:
48' 1"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2008

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Era da tanto che non ascoltavo una produzione autoctona degna di nota come questo 'In the Middle of Nowhere' dei capitolini Enemynside. Non c'è che dire, veramente un bel disco: ben prodotto, ben suonato, ben arrangiato e soprattutto ben pensato. I cinque ragazzi della capitale infatti dimostrano un'ottima maturità compositiva, frutto ormai di un'assodata esperienza, ormai decennale, sia live che in studio. Il trademark è quello del trash metal attuale, quello per intenderci dei Machine Head, dei Defaced, dei The Haunted con qua e la qualche pennellata di rock di stampo americano in perfetto stile Alter Bridge. Il parto di questo disco è stato fatto presso i noti 16 Cellar Studios di Saul Morabito, una splendida realtà italiana che ha dato i natali a produzioni note anche livello internazionale come 'The Vile Conception' degli Hour of Penance. Entrando maggiormente nel dettaglio quello che ci viene proposto non squarcia ovviamente le nubi di un mercato già abbastanza saturo ma è un bel tassello all'interno del genere: gli arrangiamenti e la composizione sono maturi e personali, si sente che la lezione dei gruppi citati in precedenza è stata ben assimilata e fatta propria dagli Enemynside, che risultano piacevoli all'ascolto ed adrenalinici al punto giusto, belle melodie vocali, riff taglienti e potenti. Tutti i pezzi sono congegnati ed arrangiati per scorrere via lineari,coinvolgenti ma mai banali ne forzati. Una menzione d'onore va fatto a Francesco Cremisini, voce del gruppo, che dimostra un ottimo controllo delle linee vocali, graffianti quando è necessario, melodiche quando è d'uopo alleggerire le atmosfere. Unica pecca di questo bel prodotto, secondo me, è un sound un po' troppo standard rispetto alla loro proposta musicale, un'ulteriore evoluzione che potrebbero cercare è trovare un'identità sonora più caratteristica, più personale, quel tipo di sound, per intenderci, che ti faccia subito pensare a loro ascoltando un pezzo senza conoscerne il titolo. Segnalo caldamente agli appassionati in particolare due pezzi, l'opener 'Harmonic View' a la bella ballata 'Get Lost' caratterizzata un'ottimo heart feeling.

Track by Track
  1. Harmonic View 80
  2. Lesson Learnt 70
  3. Unfold 70
  4. Burnt by the Sun 75
  5. N.B.T. 75
  6. Get Lost 85
  7. Freak Show 80
  8. Devil's Care 70
  9. Solstice 75
  10. The New One 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
77

 

Recensione di BlackWingAngel » pubblicata il --. Articolo letto 1168 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.