Inure «The Offering» (2012)

Inure «The Offering» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Mad Curtis »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
324

 

Band:
Inure
[MetalWave] Invia una email a Inure [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Inure [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Inure [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Inure

 

Titolo:
The Offering

 

Nazione:
U.s.a.

 

Formazione:
Adam Moore (vocals, Song Writing)
Adam Vex (guitars)
Tash Cox (live Keyboards)
Jon Siren (live Drums)

 

Genere:

 

Durata:
41' 30"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Quello che ti aspetti da un gruppo industrial non è di certo una partenza malinconica, smielata, in sordina. Beh gli Inure ti colpiscono anche per questo, ti prendono da subito, non puoi non notarli. Veramente complimenti ai ragazzi americani, hanno qualcosa in più, ritmo, comunicazione, attitudine e soprattutto originalità. Ci sono ovviamente cose da migliorare, vedi le linee vocali melodiche decisamente banali e poco curate, ma nel complesso riescono a riempire tutto perfettamente; variano il sound, le chitarre perfette, sinth & keyboards sposano stranamente il tutto con precisione e accuratezza. Devo dire che me li andrei volentieri ad ascoltare dal vivo, mi hanno catturato. E devo dire che l’alone dark che si sono creati attorno sia per quanto riguarda il progetto grafico sia per le sonorità gli calza a pennello. Onestamente ammetto di non conoscere gli Inure, ma grazie a “The Offering” mi sono fatto una cultura sui ragazzi scoprendo che sono attivi dal 1999 e sono alla loro sesta release tra EP e LP. Negli anni hanno partecipato alla realizzazione di diverse compilation industrial e remix vari. Sicuramente non hanno bisogno di sperimentare per crescere, ma la gavetta l’hanno fatta raggiungendo ottimi risultati.
Faccio un gioco di parole dicendo che “The Offering” offre tutto ciò che vorresti ascoltare se sei amante dell’industrial, e probabilmente il fatto che non hanno un palese riferimento ma prendono di tutto un po’ da tutti può essere solo uno stimolo in più ad ascoltarli. Fatevi venire la curiosità e andateli a scoprire anche voi.
Gran gruppo, ottima presenza, ottima musica.

Track by Track
  1. This Death 95
  2. The Call 90
  3. Rapture 90
  4. This Is The Life 95
  5. The Strange 90
  6. All Alone 95
  7. The Offering 95
  8. The Mind Killer 90
  9. So Far Away 95
  10. Cold 90
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 95
  • Qualità Artwork: 95
  • Originalità: 90
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
93

 

Recensione di Mad Curtis » pubblicata il --. Articolo letto 324 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.