«The Bastards Parade»

Data dell'Evento:
22.01.2004

 

Nome dell'Evento:
The Bastards Parade

 

Band:
Hate Eternal
Dying Fetus
Deeds of Flesh
Prejudice [MetalWave] Invia una email a Prejudice [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Prejudice [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Prejudice

 

Luogo dell'Evento:
Alpheus

 

Città:
Roma

 

Autore:
Haunted»

 

Visualizzazioni:
3968

 

Live Report

[MetalWave.it] Immagini Live Report: Nessuna Descrizione Magnifico concerto quello che si e' svolto giovedi all'Alpheus a roma!! nonostante la non eccessiva capacita' del locale l'affluenza e' stata comunque elevata. L'organizzazione e' stata efficace anche se non erano presenti molti stand oltre a quelli dei gruppi.

Il concerto si apre con la band belga, i Prejudice che anche se momentaneamente sprovvisti di bassista hanno dato grande dimostrazione di come il death metal sia forte anche in paesi come il belgio. Dotati di notevoli capacità tecniche e di riff potenti sentiremo parlare in futuro di questa band che ha retto il confronto con le altre band della serata.

A seguire vediamo salire sul palco i Deeds Of Flesh, direttamente da los angeles questi 3 ragazzi americani capeggiati dal frontman nonche bassista Jacoby Kingston hanno fatto impazzire il pubblico dell'Alpheus!! pieni di potenza e precisione e anche di una certa tecnica hanno fatto un grande spettacolo difficile da dimenticare sfoderando pezzi anche dei primi lavori, ormai al loro decimo anno di attivita i Deeds of Flesh hanno ancora parecchie cose da raccontare...

Ed ecco che salgono sul palco i componenti di uno edi gruppi death brutal piu' seguiti del momento... i Dying Fetus, che dire di questa magistrale band...? Semplicemente fantastici! Delirio del publico al loro ingresso sul palco e grande risposta al seguito di vecchie glorie come la bellissima "one sot, one kill" o l'agghiacciante "kill your mother, rape your dog" e di nuovi pezzi tratti dall'ultimo "stop at nothing" scatendando nelle file dell' Alpehus un mosh frenetico e spettacolare. Un ora di concerto pieno di grinta di riff al massimo e di assoli di grandi capacità tecniche. Notevole anche la prestazione del batterista che nn ha solamente dato prova di una gran velocità di pedale ma anche una grande capacita' tecnica. Ispirati a un death brutal in stile cannibal corpse e dotato di due voci questo e' stato sicuramente uno dei migliori gruppi della serata.

Se non fosse che verso mezzanotte e un quarto mentre i Dying Fetus scendono a firmare autografi, vediamo salire sul palco una figura di spicco nel death americano, l'ex chitarrista dei Morbid Angel, Erik Rutan insieme agli altri 2 componenti della band di Tampa (Florida) gli Hate Eternal (band che non piace a tutti... ma a me si N.D.R.), danno prova di una grande capacità sonora e grande tecnica e di un ottima prestazione sul palco. Nonostante abbiano avuto grosse difficoltà tra la chitarra di Rutan che ha dovuto sostituire e il basso che non garantiva il suono... Sicuramente tra i migliori, anche se solo al loro secondo lavoro hanno tenuto la scena per oltre un’ora tenendo tutto l'alpheus col fiato sospeso! Gli assoli di Rutan e le notevoli capacita di questa band (nascoste un po dal brutto lavoro dei tecnici del suono, che avevano fatto un ottimo lavoro con i Dying Fetus...) sono stati il colpo di grazia a un concerto che era gia incandescente.

La serata si conclude e gli artisti si sono dimostrati disponibilissimi a foto e autografi (me la sono fatta pure io la foto con Rutan :) N.D.R.). Sicuramente un bellissimo concerto e speriamo di vederli di nuovo in italia al piu' presto.

 

Immagini della Serata

 

Recensione di Haunted Articolo letto 3968 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.