Wargame «Sick of Italy» (2016)

Wargame «Sick Of Italy» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
04.01.2017

 

Visualizzazioni:
447

 

Band:
Wargame
[MetalWave] Invia una email a Wargame [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Wargame [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Wargame

 

Titolo:
Sick of Italy

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Toxic Tony :: Bass
Defo :: Vocals
Tommy :: Drums
Rello :: Guitars
Max :: Guitars
Ale Freaks :: Vocals

 

Genere:
Crossover Thrash / Hardcore

 

Durata:
31' 55"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
22.08.2016

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Molto bello questo cd di debutto dei thrashers da Monza chiamati Wargame, che in 11 tracce più intro per appena 32 minuti di musica riescono a deliziarci con una proposta tanto concisa quanto spedita e potente, che spazia sapientemente tra il thrash/speed old school e cose più hardcore e groove, che fanno leggermente virare la proposta musicale e la rendono più poliedrica. Come risultato si ha un album che molto spesso tira mazzate a destra e a manca, con la splendida accoppiata “Drink Beer” e “Slasher” ad avermi convinto in particolare, con la prima molto speed/thrash e con un po’ di umorismo che va a citare “Everybody dance now”, e la seconda particolarmente serrata e con un assolo molto heavy. E oltre ad una title track furibonda e gli ultimi due brani dalla furia strumentale alla Bulldozer, si notano anche delle ben accette variazioni sul tema, come una “Mud n Blood” più tra Metallica e Pantera e quindi più groovy, ma anche con la botta punk di “Not for me!” che rendono l’intero piatto più ricco e di conseguenza godibile.
Insomma: “Sick of Italy” sarà anche non scevro di difetti come “Nuke Lovers” più incolore e dal riff rubato a “War” di Burzum (sì, lo so, altri gruppi metal classico l’avevano usato prima di lui, ma è comunque un riff rubacchiato) e un inizio più incerto, ma la “Joie de vivre” alla Endovein notata in questi 12 brani ci passa sopra alla grande e ci permette di ignorare alcuni difetti formali. Disco da acquistare per i fans dello speed/thrash, tanto più se siete orientati verso influenze punk/hardcore alla Municipal Waste o Devastator, per intenderci.

Track by Track
  1. Intro S.V.
  2. Small soldier 70
  3. Mud n blood 75
  4. Drink Beer 80
  5. Slasher 80
  6. Sick of Italy 80
  7. A.C.A.M. 75
  8. Nuke lovers 60
  9. Not for Me! 70
  10. Kickflip in hell 75
  11. Fear 75
  12. Black Rambo – U.Ass.A. 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
76

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 04.01.2017. Articolo letto 447 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.