Siege «Spirit of Agony Pt.1 - Nailed Torment» (2016)

Siege «Spirit Of Agony Pt.1 - Nailed Torment» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
04.01.2017

 

Visualizzazioni:
1011

 

Band:
Siege
[MetalWave] Invia una email a Siege [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Siege [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Siege

 

Titolo:
Spirit of Agony Pt.1 - Nailed Torment

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Rob :: Guitars & Vocals;
- Angel :: Drums;
- Jesus :: Bass;

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
29' 12"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2016

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Ronin Agency
[MetalWave] Invia una email a Ronin Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Ronin Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Ronin Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Ronin Agency
Underground Metal Alliance
[MetalWave] Invia una email a Underground Metal Alliance [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Underground Metal Alliance [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Underground Metal Alliance [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Underground Metal Alliance

 

Recensione

Mezz’ora scarsa per infrangere timpani di ogni genere è l’obiettivo prefissatosi dai milanesi Siege con questo loro primo di due capitoli intitolato “Spirit of Agony Pt. 1 Nailed Torment”, un concentrato di death metal, al limite in alcuni passaggi del brutal, all’interno del quale non mancano affatto contesti tali per apprezzarne in maniera compiuta l’operato rispetto ad altri fregiati spesso da falde, noia e staticità. Al contrario, il lavoro di questo trio è ricco di numerosi elementi, talvolta anche inaspettati, che fanno la differenza; si comincia innanzitutto da una più che buona produzione che mette subito in chiaro ogni singola nota suonata dalla band, oltre alla particolare propensione a creare contesti musicali con alcuni elementi quasi melodici tali da lasciare apprezzare significativamente l’operato. Ottimo appare il growl unito all’incredibile lavoro di un basso al limite del contorsionismo, se vogliamo esagerare un po’, proprio per la sua particolarissima flessibilità e elasticità; ottimi anche i riff della chitarra e le relative ritmiche anche se in alcuni casi, si ravvisa una doppia cassa sin troppo estremizzata ed impostata. Si comincia con “Evil Ride”, preceduto dall’intro, un brano acerbo, tirato e particolarmente elasticizzato per i suoi incredibili passaggi lenti ed elaborati; si prosegue con “Mr Skortikon” all’interno del quale ottimo è il lavoro del basso soprattutto nei contesti più moderati mentre si ravvisa una doppia cassa forse sin troppo impostata nelle sue folli rincorse; è poi la volta dell’intermezzo di basso “Black Orizon” che apre il successivo “Gone”, dove un riff dinamico e preciso la fa da padrone sin dall’inizio sviluppando una ritmica moderata dove lead solo e quant’altro tendono ad ottimizzare il contenuti del brano; “Spirit of Agony “ e il successivo “As the Knife penetrated Brain” non smettono di sorprendere per la loro incredibile potenza e soprattutto per la capacità della band; conclude “The Neb” dove un arpeggio in apertura ci riporta un po’ alla vecchia scuola del death metal californiano per la sua inquietudine e mistero; un brano alternato tra moderazione ed eccessi. Un buon disco, ricco di soli pregi, ma da migliorare solamente come sopra evidenziato.

Track by Track
  1. Prelude the Agony S.V.
  2. Evil Ride 75
  3. Mr Skortikon S.V.
  4. Black Orizon 80
  5. Gone 80
  6. Spirit of Agony 80
  7. As the Knife penetrated Brain 80
  8. The Neb 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
79

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 04.01.2017. Articolo letto 1011 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.