Vilemass «Drilled by Bullet» (2016)

Vilemass «Drilled By Bullet» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
11.06.2016

 

Visualizzazioni:
865

 

Band:
Vilemass
[MetalWave] Invia una email a Vilemass [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Vilemass [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Vilemass [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Vilemass

 

Titolo:
Drilled by Bullet

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Antonio Cosmai :: Vocals, Bass
Pietro Dell'Olio :: Guitars
Leo Pizzi :: Drums

 

Genere:
Death / Thrash Metal

 

Durata:
23' 28"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
14.05.2016

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Buon punto di partenza per i Vilemass, trio proveniente da Bisceglie e che in questo Ep di debutto ci propone 23 minuti e mezzo di un death/thrash con i due generi in quantità variabili nelle canzoni qui proposte. Infatti, è possibile sentire il brutal death abbastanza groovy della title track, ma nelle canzoni successive si lambiscono stili musicali che riguardano i Sepultura nella terza canzone, cose più thrash nella quarta e prima canzone, un death old school alla Dismember di “Trapped”, che è anche il miglior brano, nonché ancora qualcosa di Brutal alla primi Cannibal Corpse di “Lizard Law”.
Lo stile compositivo dunque è ancora da definire bene tra canzone e canzone, ma a grandi linee i Vilemass riescono ad eccellere nelle parti medio lente oltre che nelle parti dal feeling più inesorabile, mentre le parti veloci vanno e vengono in quanto ad intensità, visto che nei momenti brutal riescono ad eccellere a livello di chitarra, ma non avviene la stessa cosa in momenti più death/thrash a causa del riffing troppo tecnico e poco propenso all’assalto violento. Questo non è troppo un male e l’Ep risulta più che ascoltabile, ma per la prossima release ci serve di sapere meglio cosa vogliono suonare i Vilemass e vogliamo vedere una band più in grado di bilanciare le proprie influenze e amalgamarle, ma come detto: per ora “Drilled by Bullets” costituisce un ottimo punto di partenza su cui sviluppare lo stile.
Se il death/thrash old school v’interessa, provate a dare una chance a questo gruppo.

Track by Track
  1. Vulgar Religion 65
  2. Drilled by bullets 65
  3. Illuminati 70
  4. War machine 70
  5. Trapped 75
  6. Lizard Law 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
69

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 11.06.2016. Articolo letto 865 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.