Infection Code «00:15 L'avanguardia Industriale» (2015)

Infection Code «00:15 L'avanguardia Industriale» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
15.01.2016

 

Visualizzazioni:
1094

 

Band:
Infection Code
[MetalWave] Invia una email a Infection Code [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Infection Code

 

Titolo:
00:15 L'avanguardia Industriale

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Enrico :: Bass, Keyboards;
- Gabriele :: Voices;
- Riki :: Drums;
- Paolo :: Guitars;

 

Genere:
Noisecore / Post Metal

 

Durata:
22' 55"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
09.11.2015

 

Etichetta:
Argonauta Records
[MetalWave] Invia una email a Argonauta Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Argonauta Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Argonauta Records

 

Distribuzione:
Goodfellas
[MetalWave] Invia una email a Goodfellas [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Goodfellas [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Goodfellas
Code7 Distribution
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Code7 Distribution
Season of Mist Distribution
[MetalWave] Invia una email a Season of Mist Distribution [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Season of Mist Distribution

 

Agenzia di Promozione:
Nee-Cee Agency
[MetalWave] Invia una email a Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nee-Cee Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nee-Cee Agency

 

Recensione

I piemontesi Infection Code, band sorta risalente agli inizi del millennio, presentano il loro secondo Ep, non a caso intitolato “00.15 L’avanguardia Industriale” proprio per ricordarci i loro quindici anni di attività, attraverso una musicalità industrial noise hardcore così proponendo un contesto musicale sempre ispirato a band quali primi Godflesh e Neurosis. L’Ep contiene quattro brani oltre ad una traccia video dell’inedito brano intitolato “0015” tutti realizzati con sonorità particolarmente rumorose, oscure, frutto dell’inventiva della band che riesce a conquistare l’ascoltatore riuscendo ben ad esteriorizzare il proprio particolarissimo pathos. Rispetto al precedente lavoro ci si trova indubbiamente difronte ad un sound più maturo ed originale; le andature sono prevalentemente lente ma nitide nell’esecuzione e si avvolgono quasi su se stesse grazie alla costante introduzione di effetti sonori dal notevole impatto acustico. Il primo dei quattro brani è “Martire” che ben si sviluppa su contorni e dimensioni industriali dai tratti realizzati al limite dello stordimento dove in lontananza si percepiscono altri effetti misti alla voce in modalità scream del cantante; il successivo “Cupavanguardia” apre con un effetto quasi modalità ronzio che cresce a poco a poco generando una musicalità dai tratti un po’oscuri che di seguito danno posto ad una andatura ritmicamente lenta e pregna di effetti sonori quasi spettrali unificati ad un cantato quasi soffuso; “Origine” apre ritmicamente con un assetto più dinamico, quasi tribale; il brano vede anche la partecipazione nella parte cantata del cantante di Rennie Resmini degli Starkweather; l’Ep termina con “Grigio”, altro brano pregno di effettistica e ritmicamente lento che complessivamente segna una discreta prova della band anche da un punto di vista evolutivo strumentale apportando alle orecchie dell’ascoltatore un particolare impatto sonoro.

Track by Track
  1. Martire 65
  2. Cupavanguardia 70
  3. Origine 70
  4. Grigio 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
69

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 15.01.2016. Articolo letto 1094 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.