Elvenking «The Night Of Nights» (2015)

Elvenking «The Night Of Nights» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Dust »

 

Recensione Pubblicata il:
05.01.2016

 

Visualizzazioni:
1344

 

Band:
Elvenking
[MetalWave] Invia una email a Elvenking [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Elvenking [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Elvenking [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Elvenking

 

Titolo:
The Night Of Nights

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Damna - vocals
Aydan - guitar
Rafahel - guitars
Lethien - violin
Jakob - bass
Symohn – drums

 

Genere:
Folk / Power Metal

 

Durata:
1h 55' 21"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
04.12.2015

 

Etichetta:
AFM Records
[MetalWave] Invia una email a AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di AFM Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di AFM Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Nuovo anno e nuova impresa; cercare di sintetizzare un lavoro che sintetizza quasi venti anni di intensa attività sempre al top level: si tratta proprio di questo, visto che l’album di turno “The Night of the Nights” degli Elvenking, fiore all’occhiello della scena Folk/Power Metal italiana, rappresenta il primo live album, omaggio che la band fa al proprio pubblico di tutto il mondo, uscito nuovamente per AFM Records.
Con alle spalle otto album in studio, la band proveniente da Pordenone non ha di certo bisogno di molte presentazioni, così come non c’è bisogno di fare troppe citazioni/riferimenti alle produzioni che sono alle spalle di questo live album (che racchiude quasi venti anni di attività); questo live album evidenzia la grande anima della band che riesce, sul palco come in studio, a trasmettere grande energia e tutta lo spirito fantasy/folk che li ha sempre caratterizzato fin dagli esordi, impresa evidentemente non facile, ma pienamente riuscita.
Tutti i brani eseguiti, rasentano un’esecuzione impeccabile, con sonorità ben amalgamate ed estremamente curate; pur spaziando in un repertorio molto vasto, che vede produzioni molto diverse in termini di sound e di “prodotto”, il risultato è sempre fresco, uniforme ed incalzante, segno inconfondibile di una maturità e solidità veramente disarmante. Così come la prova tecnica della band è di livello superlativo, va fatta una nota di merito speciale alla performance vocale di Damna, che per circa due ore si destreggia alla perfezione su di una scaletta molto impegnativa, riuscendo ad essere sempre un faro per l’attenzione del pubblico. Pur ascoltando le tracce audio, sembra veramente di vederlo live incitare il pubblico, mantenendo sempre altissima la presenza scenica; caratteristica che fino ad ora non avevo mai riscontrato in live album “ascoltati” senza traccia video, che credo sia la vera prova per una produzione simile.
Anche se nel genere proposto, la produzione ed il lavoro in studio spesso diventa parte integrante e fondamentale nelle attività, vista la necessità di miscelare molti strumenti ed atmosfere varie, rischiando forse di caratterizzare troppo l’identità della band, questo banco di prova per gli Elvenking viene superato in maniera perfetta, non facendo mancare nessuna sfumatura proposta nel corso degli anni.
Per il pubblico che segue la band dalle origini, è un omaggio estremamente ben riuscito, estraendo i brani da tutti i lavori passati e riproponendoli in versione live con un’energia straordinaria la band ha fatto veramente centro, oltre che confermare il proprio livello sulla scena internazionale; questo “The Night of the Nights” è veramente un capitolo imperdibile.

Track by Track
  1. The Manifesto 80
  2. Trows Kind 85
  3. The Wanderer 80
  4. Runereader 80
  5. Pagan Revolution 85
  6. She Lives At Dawn 80
  7. Jigsaw Puzzle 85
  8. Elvenlegions 85
  9. The Cabal 75
  10. A Prayer To Cernunnos 75
  11. Moonbeam Stone Circle 80
  12. Symohn's Bash 85
  13. From Blood To Stone 80
  14. Skywards 80
  15. Disillusion's Reel 75
  16. Elven Aftermath 80
  17. Seasonspeech 85
  18. Through Wolf's Eyes 85
  19. The Divided Heart 80
  20. Neverending Nights 80
  21. The Winter Wake 85
  22. Era Theme 75
  23. The Loser 80
  24. The Oak Woods Bestowed 80
  25. Pagan Purity 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
81

 

Recensione di Dust » pubblicata il 05.01.2016. Articolo letto 1344 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.