Aydra «Hyperlogical Non-Sense» (2005)

Aydra «Hyperlogical Non-sense» | MetalWave.it Recensioni Autore:
FallenAngel »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1052

 

Band:
Aydra
[MetalWave] Invia una email a Aydra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Aydra [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Aydra

 

Titolo:
Hyperlogical Non-Sense

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Mauro Pacetti :: voce
Francesco Olivi :: chitarra
Alessandro Marcelli :: chitarra
Andrea Mastromarco :: basso
Davide Fabi :: batteria

 

Genere:

 

Durata:
36' 4"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2005

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Nuovo lavoro per gli Aydra questo “Hyperlogical non-sense” un full-lenght uscito ufficialmente nel settembre del 2004 ma che viene promosso in maniera degna di nota solo ora. La band, attiva già dal 1985 e con alle spalle numerosi demo, finalmente con questo lavoro trova una produzione valida con Frank Andyver (ex Labyrinth).
La musica proposta dal gruppo è un death metal con venature thrash che non disdegna cambi di tempo che ricordano la musica progressive.
La potenza è senza ombra di dubbio il piatto forte della band che alterna sapientemente momenti iper-veloci e squisitamente death con cavalcate di doppia cassa e riff estremamente distorti a momenti più lenti e tecnici senza mai perdere mordente o risultare noiosi all’ascolto.
Diciamo che i nostri si rifanno a gruppi come i Death per le parti più violente, mentre per quelle più tecniche troviamo rimembranze di gruppi come i Cynic riuscendo però a mantenere un’indubbia personalità che viene evidenziata in tutte le parti del lavoro.
Unica pecca, tra l’altro trascurabile è la difficile assimilabilità dei brani che, essendo alquanto complessi, di certo non possono rimanere impressi dopo un primo ascolto; solo dopo un’attenta analisi della musica proposta dagli Aydra si può capire appieno la bellezza di questo cd. La voce di Mauro è sempre all’altezza e ci delizia con vocalizzi scream di tutto rispetto senza risultare mai ne esasperato o troppo confuso; lo stesso vale per le parti in growl in cui la potenza e la cupezza della voce sono quasi incredibili.
Strano per il genere proposto dalla band, ma molto piacevole è la presenza della melodia all’interno di tutto il cd; la cosa infatti di certo non guasta visto che la sua presenza di certo non diminuisce il mordente e la potenza della musica suonata dal quintetto.
Questo “Hyperlogical non-sense” è quindi un ottimo lavoro che riesce ad essere incisivo e convincente dall’inizio alla fine senza nessuna caduta di stile o di ritmo; la registrazione eccellente e l’indubbia capacità del gruppo sia dal punto di vista strumentale che compositivo fanno il resto.

Track by Track
  1. Vortex of desire 78
  2. Hyperlogical non-sense 90
  3. Inside the insane man 80
  4. Creator of inner cosmos 92
  5. Mental pattern of re-birth 79
  6. Master enemy 90
  7. Pulse (neverending obsession) 80
  8. Prelude to 80
  9. Strobos 95
  10. Mind blast 85
  11. Re-pulse 77
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 95
  • Qualità Artwork: 90
  • Originalità: 90
  • Tecnica: 93
Giudizio Finale
86

 

Recensione di FallenAngel » pubblicata il --. Articolo letto 1052 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.