Exhuman «Sentence delivered» (2005)

Exhuman «Sentence Delivered» | MetalWave.it Recensioni Autore:
FallenAngel »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
432

 

Band:
Exhuman
[MetalWave] Invia una email a Exhuman [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Exhuman [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Exhuman

 

Titolo:
Sentence delivered

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
The Holy :: voce e basso
Mordor :: chitarra
Phobos :: chitarra
Grendel :: batteria

 

Genere:

 

Durata:
40' 19"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2005

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Gli Exhuman, band nata nel 1998 con il nome di Un dead, ci propongono questo “Sentence delivered”, un cd di thrash/death metal senza compromessi.
È difficile suonare questo genere ibrido senza entrare in contraddizioni o in banalità o senza rendere il sound pastoso e poco capibile. Fortunatamente gli Exhuman non cadono in questa trappola fornendoci canzoni ricche di potenza senza tralasciare lo stile e la capacità come strumentisti anche se a volte esagerano nella complessità dei loro brani come nel caso di alcune parti sia di “Changing worlds” e “Shattering monolgue” in cui gli eccessivi cambi di tempo tolgono linearità e immediatezza alla canzone.
La cosa che convince meno di tutto il lavoro di questa band siciliana è la voce che spesso manca di intensità soprattutto nelle parti più lenti e doommeggianti come in “Cures and lies” in cui The Holy non riesce ad esprimere al meglio la sua abilità come vocalist cantando in maniera pressoché sempre monotona e senza particolare tiro.
Decisamente meglio invece brani come “Poisonsense” e “Decadence aeon” in cui la complessità della struttura diventa un punto a favore della band; le due canzoni in questione convincono soprattutto grazie a riffs potenti e stoppati e una voce “marcia” al punto giusto che conferisce maggiore violenza ad una sessione ritmica che fa il suo lavoro senza evidenti pecche.
Decisamente più particolare ed originale è invece “Forced communication”, brano quasi interamente strumentale in cui la voce, che sembra usare un megafono, è solo un contorno ad una parte musicale decisamente valida sia per quanto riguarda la sua complessità che per la potenza che riesce a sprigionare pur non eccellendo in velocità.
Insomma, questo “Sentence delivered” non si presenta di certo come un cd di thrash-death come siamo soliti intendere; il sound del gruppo è infatti molto particolare e personale, grazie alla struttura particolarmente complessa di tutti i brani, cosa che non è certamente tipica del genere ma che non risulta per niente spiacevole. I suoni decisamente rozzi aiutano a conferire cupezza e potenza ad un lavoro che di certo non è di facile digeribilità e che non potrà piacere a tutti, ma che convince dopo un ascolto attento. Gli Exhuman sono la dimostrazione che non sono necessari riffs iper-veloci e suoni di batteria “al frullatore” per risultare violenti alle orecchie della gente.

Track by Track
  1. Changing worlds (the human plague) 68
  2. Shattering monologue 70
  3. Cures and lies 55
  4. Poisonsense 78
  5. Decadence aeon 75
  6. Forced communication 70
  7. Before the universe 58
  8. The words seller 63
  9. Sentence delivered 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 68
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
69

 

Recensione di FallenAngel » pubblicata il --. Articolo letto 432 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.