Holy Moses «30th Anniversary - In The Power Of Now» (2012)

Holy Moses «30th Anniversary - In The Power Of Now» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
381

 

Band:
Holy Moses
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Holy Moses [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Holy Moses [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Holy Moses

 

Titolo:
30th Anniversary - In The Power Of Now

 

Nazione:
Germania

 

Formazione:
Sabina Classen - Vocals
Michael Hankel - Guitars
Olli Jaath - Guitars
Thomas Neitsch - Bass
Gerd Lücking – Drums

 

Genere:

 

Durata:
1h 25' 50"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Ciò che sto per fare è raccapricciante ma non sarei coerente con i miei pensieri se scrivessi l’opposto di ciò che mi è saltato in mente ascoltando questo lungo, inutile, fuorviante e deleterio “30th Anniversary - In the Power Of Now”.
Cosa sta succedendo? Perché band storiche che hanno contribuito a generare una scena mondiale durata trent’anni e più stanno ri-registrando (sarebbe più corretto utilizzare il termine “riciclando”) del loro vecchio materiale, per di più quello glorioso, quello che li portò al successo?
Cosa sta succedendo a tanti gruppi tra cui i leggendari Holy Moses? Posso dire la mia a riguardo: la gente si invecchia, il mondo cambia, la musica si evolve, ciò che prima era originale ora non lo è più ma il nome di una realtà, quello rimane sempre, è immortale se non viene macchiato con buchi nell’acqua.
La bella Sabina Classen non è più la leonessa di un tempo (e non potrebbe essere altrimenti, il tempo passa per tutti) e da bravo felino si aggrappa come può con tutta la forza che le rimane, anche se devo dire che è ancora molta, e con i suoi colleghi della formazione degli HM –ben diversa da quella dei primordi- ha deciso di riprendere in mano i primi venti pezzi della loro discografia. Per essere precisi sarebbero venti brani più due inediti che non valgono nemmeno la pena di essere descritti tanto appaiono ovvi, banali e prevedibilissimi.
Ci si aspetterebbe con facilità che un prodotto come “30th Anniversary - In the Power Of Now” sia registrato in modo certamente più moderno, più cristallino, con una qualità audio migliore (quindi più godibile) e che i brani non siano stati alterati quanto a strutture. Quest’ultimo aspetto soddisfa le aspettative ma per ciò che concerne la qualità con cui viene presentato questo lavoro…non ci siamo proprio: è davvero qualcosa di agghiacciante, deludente, spento, piatto e incolore.
Mi sta bene che parliamo di Thrash Metal e che quindi la proposta musicale può rappresentare un mondo veloce, tecnico ma marcio e becero nei suoni però qui la noia è davvero di casa e non me la sento nemmeno di consigliare l’ascolto di tutto ciò alle nuove generazioni di amanti dell’Heavy Metal.
Di certo le produzioni ottantiane erano più ingenue ma almeno, rispetto ad ora, conservavano quell’onestà e quell’entusiasmo giovanile; ora sembra tutto stabilito a tavolino e lavorato nel peggiore dei modi. Non ci siamo davvero!
Gli Holy Moses sono leggende, mi sta bene, ma sono anche iper-superati e l’ovvia comparazione con altre realtà più giovani e intraprendenti è un discorso ovvio.
Questi sono i casi in cui mi viene spontaneo chiedermi se invece non sarebbe valsa la pena creare un “ReIssue” di qualche loro disco storico invece che recuperare l’irrecuperabile.
Misteri e delusioni che ne conseguono.

Track by Track
  1. Clash My Soul 50
  2. Jungle Of Lies 55
  3. Finished with the Dogs 60
  4. Symbol of Spirit 70
  5. World Chaos 65
  6. SSP 60
  7. Borderland 50
  8. Lost In The Mace 50
  9. Walpurgisnight 55
  10. Welcome to the real World 40
  11. Near Dark 55
  12. Reborn Dogs 60
  13. Defcon II 60
  14. I Feel Sick 55
  15. Nothing for my Mum 50
  16. Disorder of the Order 40
  17. Corroded Dreams 55
  18. Entering the Now 65
  19. Creation of Violation 60
  20. Panic 60
  21. Decapitated Minds 60
  22. Master of Disaster 55
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 50
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
57

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 381 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.