September Mourning «Melancholia» (2012)

September Mourning «Melancholia» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
503

 

Band:
September Mourning
[MetalWave] Invia una email a September Mourning [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di September Mourning [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di September Mourning [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di September Mourning

 

Titolo:
Melancholia

 

Nazione:
U.s.a.

 

Formazione:
Semptember / M. Lazar :: Vocals
Riven :: Guitar, Keys, Programming
Twitch :: Guitar
Shadou :: Bass
Wrath :: Drums

Guests:
Phil Buckman :: Bass
Ryan Seaman :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
35' 57"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Dagli USA giunge questa creatura controversa e discussa, impersonata dalla bella biondona M. Lazar; il suo nome è September e il personaggio che sta alla base di questo concept nuovo di zecca ne combina davvero di tutti colori: innanzitutto, tanto per citare la stessa descrizione del progetto: “[…] è la creazione di un universo. Non è una band, è una storia ... una fantasia di un elemento musicale intrecciato nel suo mondo.”
Già appare interessante così com’è e se ci mettiamo il fatto che la nostra bella bionda ha un’anima divisa tra il mondo dei vivi e quello dei morti e l’abilità di sfruttare la stessa Morte per cambiare il destino di qualche buon’anima la faccenda appare molto simile a quello che potrebbe essere un manga o una graphic novel di tutto rispetto, non a caso la Lazar ha lavorato assieme a Marc Silvestri / Top Cow Comics quindi le mie prime impressioni non sono state errate, potremmo dire.
L’ambizioso progetto musicale/grafico è partito immediatamente e già da neonato ha iniziato a dividere palchi con Marilyn Manson, The Birthday Massacre, I Am Ghost, Hanzel Und Gretyl e Dommin, il tutto, come se non bastasse, seguito da una trasmissione radiofonica americana e, notizione, al Comic Con di San Diego, September Mourning ha pubblicamente annunciato una partnership con MTV, che favorirà lo sviluppo del personaggio e il mondo in cui abita.
Loro stessi scrivono apertamente che, nel mondo musicale di oggi, così sovrappopolato, la forza dei September Mourning risiede principalmente nell’originalità della proposta. In parte sono d’accordo anche perché l’impegno e gli investimenti per questo progetto sono indubbi ma musicalmente non ci troviamo in un mondo chissà quanto originale anche se, tuttavia, il prodotto con cui il tutto è confezionato appare professionale e su questo non c’è alcun dubbio.
La bionda protagonista, abbiamo detto che è divisa tra due mondi, come fosse schizofrenica ed infatti anche nei brani tutto ciò si verifica senza lasciare spazio a chissà quali criptiche interpretazioni. La Lazar è divisa tra screaming assassini, pazzi, furiosi e una voce dolcissima che richiama un po’ i moderni Nightwish e che fa il verso ai Lacuna Coil se questi fossero più accesi nelle composizioni.
Insomma, ci troviamo davanti ad una sorta di Gothic Metal modernissimo inzeppato di qualsivoglia influenze estremamente funzionali, fruibili all’ennesima potenza e commercialmente costruite ad hoc: elettronica dove serve, riff pesanti e buoni, drumming mai troppo estremo ma preciso e atmosfere continuamente catchy con formule “strofa-ritornello-strofa-ritornello” ormai collaudatissime. Il pathos non manca e, nonostante non aggiunga né tolga praticamente nulla alla scena musicale per l’appunto sovrappopolata, il tutto appare quantomeno originale nell’insieme e divertente inoltre gode di una produzione prevedibilmente ottima!
Un prodotto sincero e di grande intrattenimento. Ne sentiremo riparlare molto presto in termini ancora più dettagliati.

Track by Track
  1. Go For The Throat 70
  2. A Place To Call Your Own 70
  3. Always 65
  4. Fallen 70
  5. Love Is War 65
  6. Lost Angels 70
  7. Crimson Skies 70
  8. Seal Your Fate 75
  9. Beyond The Grave 75
  10. Last Embrace 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 85
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
71

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 503 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.