Sober Truth «Outta Hell (Special Edition)» (2011)

Sober Truth «Outta Hell (special Edition)» | MetalWave.it Recensioni Autore:
fabio HC »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
337

 

Band:
Sober Truth
[MetalWave] Invia una email a Sober Truth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sober Truth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sober Truth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Sober Truth

 

Titolo:
Outta Hell (Special Edition)

 

Nazione:
Germania

 

Formazione:
Torsten Schramm -voce, chitarra
Hamid Haghgu - chitarra
Tobi Thauer - basso
Tj Anger - batteria

 

Genere:

 

Durata:
1h 5' 22"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2011

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Di questo remake di "Outta Hell" si potrebbe discutere tanto e poco. Cercherò di essere di media lunghezza. Comunque sia, i sober Truth per gli appassionati del thrash potrebbero anche essere una piccola rivelazione, come pure il lavoro sotto Bret Hard Records, per via della sua particolarità. Per altri (i nostalgici del caro vecchio thrash) potrebbero trovarlo poco appetibile.
Il gruppo tedesco, che possiede alle proprie spalle due album e più di cento concerti, si cimenta in un thrash vario, ricco di sonorità heavy e hardcore, ma quello che più salta all'occhio è la particolarità della voce del singer, in alcuni casi vicina a quella del cantante dei Sistem Of A Down, in altri più Metallica o anche più estrema. Forse è questo l’elemento che li porta alla loro bellezza sonora, molto melodica ma ricca di soli veloci e incazzati, che sfociano poi in un lento accompagnamento tra chitarre. Poco thrasher la lunghezza dei brani, mai al di sotto dei cinque minuti o meno, e questo rovina molto la fatica dei teutonici. Altro punto debole del gruppo è la direttività dei pezzi, che, veloci in alcuni punti, non riescono a trasmettere la violenza pura del thrash, soprattutto se te li trovi su un palco a scatenare l'inferno sottostante.
Per la melodicità mista thrash complimenti, come pure la tecnica molto professionale e la registrazione. Beh, stiamo sempre parlando di un gruppo sotto label, quindi... va beh, oltre a questo vorrei citare i pezzi più coinvolgenti del lavoro, se mai qualcuno avesse voglia (ci credo poco ehehe) di comprare il loro disco; la title track è speciale direi, come pure "Leave Me Alone" e "Soulless". Quest'ultima poi è la traccia più diretta ed incisiva del cd.
Ottimo gruppo davvero, soprattutto per questa voce variabile e buona, ma sedici pezzi di quasi cinque minuti l'uno sono davvero troppi. Estenuanti anche per un gruppo davvero notevole.

Track by Track
  1. Introduction Part III 60
  2. Outta Hell 75
  3. My Life 65
  4. Future Lies 70
  5. Soulless 80
  6. Leave Me Alone 75
  7. I Believe 65
  8. One By One 65
  9. Liar 70
  10. Taste 65
  11. Victim 65
  12. Introducing Part V 60
  13. F.R.E.A.K. 70
  14. Parasite 65
  15. Repression 70
  16. Painless 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 60
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
68

 

Recensione di fabio HC » pubblicata il --. Articolo letto 337 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.