IV Luna «The Last Day Of An Ordinary Life» (2011)

Iv Luna «The Last Day Of An Ordinary Life» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1050

 

Band:
IV Luna
[MetalWave] Invia una email a IV Luna [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di IV Luna [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di IV Luna [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di IV Luna

 

Titolo:
The Last Day Of An Ordinary Life

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Mik Chessa - vocals, guitars
Laiki Chessa - lead guitar
Andrea Bj Caminitti - bass
Alex Giuliani - drums

Guests:

Alice Pelle - vocals (tracks 02, 04, 05, 06, 10, 11), keyboards (tracks 02, 04, 08)
Giacomo Citro - bass (track 04)

 

Genere:

 

Durata:
50' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2011

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

“IV Luna”, quarta luna. Già dal nome i nostri amici romani la sanno lunga e provvedono a presentarsi nel migliore dei modi con un artwork professionale e dal forte impatto; poi, per quanto riguarda la parte musicale, il discorso si fa più ampio e accresce notevolmente la qualità del prodotto in sé.
Progressive dark metal. Ecco come ci si sono presentati i nostri ed io non potrei essere più d'accordo in quanto, benché non vada particolarmente pazzo per le catalogazioni dei generi musicali, non troverei altro genere con cui definire l'intero operato dei “IV Luna” e più precisamente “The Last Day Of An Ordinary Life”, titolo suggestivo che richiama mille pensieri, mille domande senza risposte e mille risposte senza domande. Loro ci consigliano di aprire una bottiglia di qualche liquore non meglio identificato e di accogliere il loro ultimo album, lasciandoci dolcemente trasportare dalle suggestioni e dalle emozioni create dalle note che vanno a comporre i brani.
Dal canto mio, pur non avendo potuto seguire il consiglio al 100% (da me fanno 35° all'ombra e al massimo potrei gustarmi una birra ghiacciata) ho effettivamente accettato di buon grado questo bel disco, ascoltandomelo anche più volte nel massimo relax di un pomeriggio estivo permettendo alle atmosfere così liquide di scorrere liberamente e di cullarmi in quei 50 minuti di durata. E' un'opera discretamente originale, registrata con la piena consapevolezza di possedere tutte le carte in regola per poter proporre qualcosa di valido e assolutamente fresco. Come sound ci siamo proprio e le splendide note tra il malinconico e l'acceso del cantante/chitarrista Mik Chessa non fanno altro che confermare i “IV Luna” come band che sta andando alla grande, anche coadiuvata da due talentuose figure le quali compaiono in non poche occasioni: sono Alice Pelle, cantante eccezionale oltre che brava tastierista. e Giacomo Citro, che ha registrato il basso nella brillante “I Realize”, tra le tracce migliori del disco. Interessantissimo lo sperimentare anche usando affascinanti chitarre in pulito qua e là e devo ammettere che il tutto è stato mixato nel migliore dei modi, permettendo ad ogni singolo strumento di potersi valorizzare. Ogni brano è permeato di un'atmosfera quasi magica, provare per credere! Ottimo lavoro ragazzi!

Track by Track
  1. 63 Seconds To Black 0 70
  2. September 28th, 2003 70
  3. Unsafe Prison 65
  4. I Realize 75
  5. In The Shade 70
  6. Last Days Of My Ordinary Life 65
  7. La Tua Voce 70
  8. Magic Room 70
  9. Unsuitable 70
  10. Disappeared 70
  11. The Best Day 75
  12. Goodnight Moon 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
70

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 1050 volte.

 

Articoli Correlati

News
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.