Reapter «The Storm Approaches» (2009)

Reapter «The Storm Approaches» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
825

 

Band:
Reapter
[MetalWave] Invia una email a Reapter [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Reapter [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Reapter [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Reapter

 

Titolo:
The Storm Approaches

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Claudio Arduini :: Vocals
Stefano Caporello :: Guitar
Max Pellicciotta :: Guitar
Jury Pergolini :: Bass
Emiliano Niro :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
16' 0"

 

Formato:
Mini-CD

 

Data di Uscita:
2009

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I Reapter irrompono con “The Storm Approaches” ; è una demo composta da quattro tracce di thrash metal lievemente old school che si sviluppano su delle tematiche interessanti ma esposte non proprio nel migliore dei modi.
La band ha avuto senza dubbio la sua buona dose di tecnica e di efficacia nell'aver concepito le canzoni, e questa è una questione inconfutabile tuttavia fin dalla prima traccia si possono cogliere elementi abbastanza piatti nei contenuti: riff già sentiti migliaia di volte, singer un po' troppo simigliante ad Hetfield (così come praticamente il 70% degli schemi delle canzoni sono “Metallica Mode”), drumming buono ma spesso inefficace. La produzione quindi non è delle migliori, specialmente in un genere dove le ritmiche sono molto importanti e detengono molto potere.
Gli assoli di chitarra sono ideati bene ma esposti con troppa superficialità, il che abbassa notevolmente il giudizio.

Che dire? Una demo concepita troppo in fretta oppure una produzione non appropriata per un gruppo che potrebbe dire e fare molto di più?
Onestamente sono convinto di trovarmi di fronte una thrash band buona ma ancora troppo poco amalgamata per poter dare il massimo.
Probabilmente col tempo i nostri matureranno come gruppo ma per ora il mio giudizio non supera la sufficienza.

Track by Track
  1. Zarathustra 55
  2. Carnage 60
  3. Sorrow 60
  4. Sea Storm 55
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 55
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 65
Giudizio Finale
59

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 825 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.