Cyrax «Experiences» (2020)

Cyrax «Experiences» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
07.03.2021

 

Visualizzazioni:
377

 

Band:
Cyrax
[MetalWave] Invia una email a Cyrax [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Cyrax [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Cyrax

 

Titolo:
Experiences

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Marco Cantoni :: Lead Vocals;
- Gianluca Fraschini :: Lead and Rhythm Guitar;
- Martin V.Chionna :: Lead and Rhythm Guitar;
- Lorenzo Beltrami :: Drums;

 

Genere:
Progressive Metal

 

Durata:
53' 20"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
11.12.2020

 

Etichetta:
WormHoleDeath
[MetalWave] Invia una email a WormHoleDeath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di WormHoleDeath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di WormHoleDeath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di WormHoleDeath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di WormHoleDeath

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Il nuovo disco dei prog metal Cyrax dà un po’ l’impressione di trovarsi nel posto giusto ma ad un orario diverso da quello previsto per un terzo appuntamento. Questo “Experiences”, già dal titolo, in sostanza rappresenta un insieme di situazioni, esperienze e quant’altro che mettono sul fatto compiuto la band attraverso undici brani ben suonati ma probabilmente sin troppo elaborati nei contenuti. In sostanza si assiste ad una dinamica sin troppo ricca di elementi e divergenze che vedono da un lato, l’applicabilità di un sound che varia in alcuni brani rispetto ad altri con il risultano di apparire meno brillante e d’impatto per l’ascoltatore e, contemporaneamente, il coinvolgimento di un growl spesso accompagnato da una soave e angelica voce femminile e da annessi vocali che danno l’impressione all’improvviso di ritrovarsi addirittura in un musical. Insomma da un lato un intrigante progressive che ricorda gli ottimi Dream Theater e dall’altro un qualcosa di quasi anonimo che lascia un po’ di amaro in bocca. Vero è che la band nel corso degli anni ha sempre svolto un eccelso lavoro concentrando tutte le proprie energie alla ricerca di spazi mai invasi dalle miriadi di aspiranti al genere e ben ci è riuscita, personalizzando al meglio i propri precedenti lavori, ma in questo caso, probabilmente, un disco che dentro di sé contiene troppe derivate rischia di mettere un po’ tutti fuori asse e di spiazzare soprattutto i fan che avevano puntato molto sull’uscita di questo nuovo album. In ogni caso, cosa dire, “Experiences” è un disco che può soggettivamente intrigare e colpire i fan del miglior progressive come allo stesso tempo disorientarli e lasciarli nell’immaginario spazio di un’ennesima frontiera raggiunta dalla band e ancora tutta da scoprire.

Track by Track
  1. Ut Queant Laxis S.V.
  2. Notes From The Underground 70
  3. Dorian Gray 65
  4. Reflections pt. II 70
  5. Truemetal 70
  6. Oro (se do bheatha bhaile) 70
  7. Wozzeck 65
  8. Odysseia 70
  9. Global Warming 70
  10. Infinito – Prologo S.V.
  11. Infinito – Epilogo S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
69

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 07.03.2021. Articolo letto 377 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.