Cyrax «Metamorphosis» (2021)

Cyrax «Metamorphosis» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
14.08.2022

 

Visualizzazioni:
193

 

Band:
Cyrax
[MetalWave] Invia una email a Cyrax [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Cyrax [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Cyrax

 

Titolo:
Metamorphosis

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Marco Cantoni :: Vocals;
- Antonio Rubuano :: Guitars;
- Paolo Musazzi :: Guitars;
- Cesare Ferrari :: Bass;
- Paolo Biocchi :: Drums;

 

Genere:
Prog Metal

 

Durata:
24' 10"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
31.12.2021

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Nadir Promotion
[MetalWave] Invia una email a Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Nadir Promotion [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Nadir Promotion

 

Recensione

Dopo quasi dieci anni di carriera e ben tre full lenght alle spalle, i Cyrax offrono ai propri fan questo “Metamorphosis”, un Ep di matrice quasi sperimentale e fuori da canoni ordinari tenuto conto che i cinque brani realizzati rappresentano la rivisitazione di alcuni vecchie realizzazioni mai divulgate e realizzate tra musica acustica, etnica, industrial e orchestrale; lo stile adottato dalla band varca territori inesplorati attraverso paesaggi sonori che, ancora una volta, evidenziano uno stile evolutivo per la band. Sin dai primi istanti dell’ascolto i Cyrax tendono quasi a spiazzare offrendo un quadro inedito attraverso note acustiche all’interno delle quali ritmiche e percussioni prendono il sopravvento in uno scenario surreale; il clean, sempre espressivo, caldo, rauco, affiancato da corali, synth ed orchestrazioni fa tutto il resto. Senza ricorrere a distorti, la band, dà prova, ancora una volta, del proprio estro e dell’inesistenza di imbarazzi con l’intenzione di varcare territori ed orizzonti inesplorati con il solo fine di essere sé stessi senza interessarsi di giudizi che poi, in verità, anche questa volta, sono positivi e mettono ben in evidenza un’ennesima sfaccettatura della band.

Track by Track
  1. This Is Our (Last) Call 75
  2. Dorian 70
  3. Jocasta 70
  4. Richard The Third 75
  5. Metamorphosis 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
73

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 14.08.2022. Articolo letto 193 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.