Ghost Avenue «Even Angels Fail» (2020)

Ghost Avenue «Even Angels Fail» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
20.09.2020

 

Visualizzazioni:
215

 

Band:
Ghost Avenue
[MetalWave] Invia una email a Ghost Avenue [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Ghost Avenue [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Ghost Avenue

 

Titolo:
Even Angels Fail

 

Nazione:
Norvegia

 

Formazione:
- Kim Izzy Sandvik :: lead vocals;
- André Berger :: guitar, backing vocals;
- Magnus Liseter :: bass;
- Petter Chris. Lein :: drums;
- Thomas Eljarbo :: guitar;

 

Genere:
Hard Rock / Heavy Metal

 

Durata:
50' 4"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
07.08.2020

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

E’ da poco in circolazione il quarto album degli heavy metal norvegesi Ghost Avenue, forti di dieci tracce intense e trascinanti racchiuse in “Even Angels Fail”, un disco un po’ alla vecchia maniera che piace e induce a ripetuti ascolti. Ciò che caratterizza il tutto è l’ottimo clean in primis, forte caldo diretto al punto da emozionare non poco anche nei momenti di maggior presa e di maggiore espressività; a completare il resto anche la freschezza delle andature e il buon intuito per realizzare una sorta di ponte tra il vecchio modo di comporre questo genere con la più moderna tecnologia e nitidezza del sound. Le dieci tracce si sviluppano in cinquanta minuti di ascolto tra emozioni e forte trasporto proprio nel cuore di ciascun brano che, a cominciare dall’opener “The Best Of The Best”, ben spiega in sostanza la sensazione rilasciata; non male anche “Wasted Generation” molto diretto nella proposta del riff e sviluppato su un’andatura moderata ma parimenti carica di grinta e adrenalina; dalle attitudini quasi power è invece “The Fallen” un brano che discende la linea di confine con l’heavy in cui il buon lavoro delle ritmiche non tarda a farsi apprezzare per realizzare un corposo e divertente ascolto; con “Still Crowing”, aperta da un caldo arpeggio di chitarra, la band rileva anche il proprio lato più sensibile poi proteso ad un potente motivo che si propaga con tutta la sua forza dandoci una gran buona prova; non male il dinamismo di “Take Cover”, pronta a spianare la strada all’ottima “Northman” dall’andatura un po’ maideniana ma che tutto sommato ancora una volta rileva un buon spettacolo per inveri appassionati del genere; classica cavalcata heavy è poi data da “Hero” che ci porta dopo un mezzo hard rock offerto da “A Violence Disturbance” ad anticipare la conclusiva “Even Angels Fall”, un brano sdoppiato nella sua prima parte da una ballad poi divenuta diretta e incisiva heavy. Un disco che sa dare emozioni solamente a chi riesce ad amare ed apprezzare sino in fondo l’heavy vecchia concezione.

Track by Track
  1. The Best Of The Best 80
  2. Breakdown 80
  3. Wasted Generation 80
  4. The Fallen 85
  5. Still Crowing 85
  6. Take Cover 80
  7. Northman 80
  8. Hero 80
  9. A Violence Disturbance 75
  10. Even Angels Fail 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 20.09.2020. Articolo letto 215 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.