Rebis «Rebis» (2019)

Rebis «Rebis» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
30.10.2019

 

Visualizzazioni:
94

 

Band:
Rebis
[MetalWave] Invia una email a Rebis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Rebis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Rebis [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Rebis

 

Titolo:
Rebis

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Simone Cantino :: Vocals, Guitar
Sabino Matera :: Guitar
Federico De Leo :: Bass
Giacomo Fontana :: Drums

 

Genere:
Alternative rock

 

Durata:
21' 8"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
12.04.2019

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Discreto Ep di debutto per i Rebis, gruppo Torinese Post Alternative Rock con qualche traccia di metal che irrobustisce un po’ di più una musica comunque sempre abbastanza orientata verso la melodia e nel terzo brano addirittura verso alcune soluzioni stilistiche più radiofoniche in “Sirene” che vanno a ricordarmi qualcosa dei Verdena e del Subsonica, e tutto questo senza disdegnare una struttura musicale relativamente aperta e non molto canonica, perlopiù ascoltabile nella opener “The plunge”; nonché nella conclusiva e più atmosferica “Mud and silver”, anche se il brano migliore secondo me è dato da “Ocean gravel”, che per un tiro e un trasporto maggiormente tangibili riesce a convincere più di qualsiasi altro brano dell’Ep.
Un Ep che tuttavia pur non essendo scevro da difetti formali, presenta due problemini che testimoniano come i Rebis debbano ancora migliorare, tra cui la abbastanza endemica mancanza di personalità, nonché un cantato che a volte suona un po’ troppo presente, e che non permette ai brani di riprendere respiro. Certo, non si tratta di niente di catastrofico, ma dimostra come qualcosa di amatoriale ancora c’è, e sono punti deboli che ci auguriamo vengano colmati in futuro. Nel frattempo, se questo è il tipo di musica che v’interessa, i Rebis potrebbero fare al caso vostro.

Track by Track
  1. Arise - Intro S.V.
  2. The plunge 65
  3. Ocean gravel 70
  4. Sirene 65
  5. Mud and silver 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 60
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
66

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 30.10.2019. Articolo letto 94 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.