Gates of Paris «Gates of Paris» (2018)

Gates Of Paris «Gates Of Paris» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Fleshrequiem »

 

Recensione Pubblicata il:
01.12.2018

 

Visualizzazioni:
70

 

Band:
Gates of Paris
[MetalWave] Invia una email a Gates of Paris [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Gates of Paris [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Gates of Paris

 

Titolo:
Gates of Paris

 

Nazione:
Francia

 

Formazione:
Remch Kerion

 

Genere:
Metal

 

Durata:
50' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2018

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Remch Carrayrou dei Kerion rende omaggio alla meravigliosa Parigi ed alla sua storia con un side project chiamato Gates of Paris dall'omonimo album, progetto internazionale si può dire, in quanto vi è una collaborazione con membri provenienti non solo dalla Francia ma anche da Brasile ed Inghilterra.
Il sound non si discosta molto da quello dei Kerion ma la mano non è poi così premuta nè dal lato power nè dal lato sinfonico ma il tutto è decisamente più elegante e a mio avviso intelligente e creativo. Proprio dal punto di vista della creatività mi sento di dire che volendo attribuire questo aggettivo meritatamente allo stile compositivo ed alla rara capacità di adottare questa virtù per far entrare l'ascoltatore in ogni singolo brano non posso però definirlo un progetto genuinamente originale perchè altro non è che un tessere dell'heavy e del power sulle immortali musicalità della Francia dei secoli scorsi, ma io direi anche chi se ne frega!
Questa è un opera Metal che farà da guida turistica per chi avrà modo di ascoltarla ma non mostrando e descrivendo a cantilena la storia del luogo o del monumento, bensì cucirà addosso l'atmosfera del Moulin Rouge, dei vicoli dei miracoli, della Senna fino a farvi sprofondare nelle catacombe parigine.
L'assemblarsi di tutti i generi presenti in quest'album è magistrale ed esemplare e da l'idea di un qualcosa di super ispirato ma allo stesso tempo di ragionato a tavolino nei minimi dettagli; vi dirò di più, i musicisti hanno sicuramente un vastissimo orecchio e chi ha composto ha la dote di scrivere senza alcuna barriera ma si diverte nel farlo,e questo è in particolar modo percepibile dall'interpretazione vocale.
Si inizia con una parte dell'opus 18 del capriccio di Wieniawski e da li in poi è un tutto un sali e scendi tra elementi power che vanno a battere il cinque con jazz, swing, chanson francese ed elementi lirici con ad esempio l'ingresso nella metà di "Court of Miracles" de "L'amour est un oiseau rebelle" tratto dalla Carmen. L'apertura è allegra nei primi brani e scende nel misterioso e nell'evocativo man mano che ci accingiamo a concludere l'ascolto.
Il punto di forza è sicuramente quello di aver dato tanta importanza sia al background strumentale degli strumenti caratteristici dei generi sopra citati sia alle chitarre distorte ed ai virtuosismi, come ad esempio scale di sweep picking che sono tutt'altro fini a loro stesse ma sono egregiamente inserite, inoltre tutti i brani sono immediatamente riconoscibili e dotati di anima.
Decisamente un lavoro da promozione a pieni voti a cui, secondo me, soprattutto molti aspiranti alla carriera musicale dovrebbero prestare orecchio.
Consiglio trasversalmente agli amanti del metal ma anche genericamente della musica; non nascondo che pagherei per vedere tutto questo rappresentato in un teatro.

Track by Track
  1. Wieniawski Caprice Op 181 S.V.
  2. The Cabaret 75
  3. Court Of Miracles 80
  4. The Dress of Light Lady 80
  5. Catacombs 75
  6. Ghost Of Seine 80
  7. Napoleon's Circus Show 75
  8. Temple of Swing 75
  9. House Of Kings (Louvre) 80
  10. Gargoyles' Shadow 75
  11. Mysteries Of Paris 75
  12. Wieniawski Caprice Op 182 S.V.
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 90
Giudizio Finale
77

 

Recensione di Fleshrequiem » pubblicata il 01.12.2018. Articolo letto 70 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.