Klogr «Keystone» (2017)

Klogr «Keystone» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
04.10.2017

 

Visualizzazioni:
676

 

Band:
Klogr
[MetalWave] Invia una email a Klogr [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Klogr [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Klogr [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Klogr [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Klogr [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Klogr [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Klogr

 

Titolo:
Keystone

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Gabriele "Rusty" Rustichelli – voce, chitarra
Pietro Quilichini – chitarra
Maicol Morgotti – batteria
Rob Galli - basso

 

Genere:
Alternative Rock / Metal

 

Durata:
51' 0"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
06.10.2017

 

Etichetta:
ZetaFactory
[MetalWave] Invia una email a ZetaFactory [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di ZetaFactory [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di ZetaFactory [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di ZetaFactory [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di ZetaFactory [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di ZetaFactory

 

Distribuzione:
Goodfellas
[MetalWave] Invia una email a Goodfellas [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Goodfellas [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Goodfellas

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Raramente mi capita di ascoltare un album e rimanere totalmente rapita dalla sua integrità.
Questo è ciò che mi è accaduto appena ho premuto play sul nuovo album dei Klogr, band che (ahimè) nemmeno conoscevo.
A differenza mia, molti di voi li avranno già almeno sentiti nominare perché in pochi anni stanno facendo un ottimo lavoro e Keystone è solo la conferma di un talento innato.
Questa ultima fatica, della durata di poco più di cinquanta minuti, ha la straordinaria bellezza di portarti nel suo mondo, o meglio dire quello dei Klogr.
La voce di Rusty permea le dodici tracce con un'intensità interpretativa pazzesca: esprime rabbia, dolore, potenza, forza. Una bravura notevole.
La melodica è accompagnata da chitarre pesanti, ma che non logorano un'orecchiabilità accessibile agli amanti del genere.
Un sound moderno, molto personalizzato e mai banale, emozionante come il video del singolo "Sleeping through the seasons" (è presente anche quello di "Prison of Light").
Anche la produzione alle spalle dei Klogr è degna di nota e potenzia questo metal alternative senza snaturarlo.
Riassumendo, ho la certezza che questo Keystone sia una delle uscite discografiche migliori di questo 2017 e spero proprio che non ve la facciate sfuggire. Vi ricordo anche di dare un check alle date live che la band farà in giro per l'Europa in novembre come supporter del gruppo The Rasmus (strano, ma vero). Non avete scuse, da avere.

Track by Track
  1. Sleeping Through the seasons 90
  2. Prison of light 90
  3. Technocracy 90
  4. The echoes of sin 90
  5. Pride before the fall 90
  6. Something's in the air 90
  7. Drag you back 95
  8. Siren's song 90
  9. Dark tides 90
  10. Silent witness 90
  11. Enigmatic smile 90
  12. The wall of illusion 90
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 95
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 85
  • Tecnica: 95
Giudizio Finale
88

 

Recensione di reira » pubblicata il 04.10.2017. Articolo letto 676 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.