Aera «Of Forsworn Vows» (2017)

Aera «Of Forsworn Vows» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
20.09.2017

 

Visualizzazioni:
126

 

Band:
Aera
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Aera [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Aera

 

Titolo:
Of Forsworn Vows

 

Nazione:
U.s.a./ Svezia/ Cile

 

Formazione:
- Tzel :: Vocals;
- Ulf Kveldulfsson :: Music;

 

Genere:
Pagan Black Metal

 

Durata:
21' 12"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
07.07.2017

 

Etichetta:
De Tenebrarum Principio
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di De Tenebrarum Principio

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
ATMF
[MetalWave] Invia una email a ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di ATMF [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di ATMF

 

Recensione

Ottimo inizio per il duo americano degli Aera con il loro “Of Forsworn Vows”, un Ep a tre tracce ricco di atmosfere cupe gelide e misteriose che subito portano alla mente capolavori eseguiti oltre un ventennio fa da paladini della scena black metal scandinava quali Beherit e gli americani Hades oltre a Carpathian Forest ed Emperor. Pur essendo di sole tre tracce l’Ep pare decisamente completo sotto il profilo della malignità e del caratteristico sound capace di concedersi molto volentieri a partiture tendenti al moderato per i suoi richiami epici con un'indole spinta in grado di alimentare non poco l’effetto oscuro e maligno. L’Ep apre con “An Affirmation of Forsworn Vows” un brano in alternanza lento ed oscuro ma allo stesso tempo più dinamico, particolarmente toccante per quelle atmosfere generate con l’uso del synth e con l’immancabile lavoro tagliente della chitarra; segue poi “Litany of Iron I- Ancient Graves of the Fallen - II- Rekindled Fires” altra piaga oscura che non tarda a rendere sempre più magico e accattivante lo scenario diabolico e demoniaco pianificato da questo incredibile duo; splendido lo scream di Tzel, mai esagerato, puntuale e schietto come un colpo di daga; gli otto minuti abbondanti di “Die Wulvsara (Am Ende der Zeit)” chiudono a suon di ritmiche alternate epiche questo Ep a cui, al di là di rappresentare decisamente un ottimo esempio del legame di questa band con le grandi black metal band degli anni ’90, va rimproverata forse una produzione non perfettamente ottimale che forse avrebbe reso ancor più brillante il sound offertoci dal duo.

Track by Track
  1. An Affirmation of Forsworn Vows 80
  2. Litany of Iron I- Ancient Graves of the Fallen - II- Rekindled Fires 80
  3. Die Wulvsara (Am Ende der Zeit) 85
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
81

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 20.09.2017. Articolo letto 126 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.