Matteo Brigo «It Works!» (2016)

Matteo Brigo It Works! | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
01.08.2016

 

Visualizzazioni:
832

 

Band:
Matteo Brigo
[MetalWave] Invia una email a Matteo Brigo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Matteo Brigo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Matteo Brigo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Matteo Brigo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Matteo Brigo

 

Titolo:
It Works!

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Matteo Brigo :: Guitars, Keys programming, Weird experiments
Luca Serasin :: Bass
Alessandro Arcolin :: Drums
Marco Zago :: Keyboards

 

Genere:
Hard Rock

 

Durata:
38' 40"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
22.04.2016

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Disco solista di debutto per il chitarrista dei Maieutica, che in circa 39 minuti di musica ci propone 10 tracce strumentali a metà tra partiture prog e rock/metal, come è consueto in questo genere.
Ora, spesse volte quando si recensiscono dischi del genere la faccenda diventa complicata, perché se indubbiamente è il feeling che deve sempre prevalere in questi album, il rischio che in questo genere non sia tutto liscio peggiora, e molte volte si recensiscono dischi fatti bene ma dove gli altri strumenti accompagnano soltanto, oppure dischi poco originali con tecniche rubate qua e là ad altri chitarristi, oppure dischi tecnicamente ineccepibili ma asettici. Fortunatamente, però, non è il caso di “It works!”, dove delle leggere variazioni ritmiche più aggressive nei momenti degli assoli, fraseggi degli di questo nome sparsi in tutto l’album e una sufficiente varietà riescono a giustificare la riuscita di quest’album, che ha dalla sua le prime due canzoni quando si tratta di pestare di più il piede sull’acceleratore, mentre la terza canzone è la più groovy e catchy, e da qui in poi ci si alterna più o meno tra queste coordinate, con sporadiche ma riuscite variazioni sul tema, come per esempio la parte jazz della sesta canzone o la conclusione più acustica dell’ultima, ma fortunatamente il feeling delle canzoni non manca mai e il disco si rivela sicuramente godibile e parecchio scorrevole, al limite anche un po’ che gioca sul sicuro, con una forma delle canzoni un po’ simile e non troppo variata, ma che invero per me lavora in modo positivo perché dona un po’ di concretezza ad un lavoro che (come a volte avviene in questo genere) potrebbe risultare sin troppo astratto e confondente.
In conclusione: se la chitarra solista strumentale è ciò che volete sentire, “It Works!” di Matteo Brigo è un disco che potrebbe fare al caso vostro, non del tutto originale, ma facile all’ascolto e pregevolissimo.

Track by Track
  1. Kaboom – The big bang of our story. Everything starts here 75
  2. Great Scott – A brilliant idea. It's time to get to work 80
  3. In the Lab – A new wired experiment 75
  4. It Works! – It's alive! 80
  5. AB Normal – It's a strange creature but we love it! 75
  6. To the Time Machine – Let's start a journey to the future (or past?) 80
  7. Murder, They Wrote – Someone set up a trap! 75
  8. Multidimensional Scaling – The perfect escape plan 80
  9. Super Paradox Combo – We made it. But something curious happened 80
  10. Who Knows – To be continued... 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
77

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 01.08.2016. Articolo letto 832 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.