Black Oath «To Below and Beyond» (2015)

Black Oath «To Below And Beyond» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
23.12.2015

 

Visualizzazioni:
1126

 

Band:
Black Oath
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Black Oath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Black Oath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Black Oath [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Black Oath

 

Titolo:
To Below and Beyond

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- A.th :: Vocals/Guitars/Bass
- Bon R. :: Guitars;
- Chris Z - Drums;

 

Genere:
Heavy Metal / Doom

 

Durata:
53' 51"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2015

 

Etichetta:
Terror From Hell Records
[MetalWave] Invia una email a Terror From Hell Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Terror From Hell Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Terror From Hell Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina SoundCloud di Terror From Hell Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Metaversus - Press & Promo
[MetalWave] Invia una email a Metaversus - Press & Promo [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Metaversus - Press & Promo

 

Recensione

Con un oscuro e mistico Heavy doom metal i milanesi Black Oath presentano il loro terzo incredibile album realizzato in maniera mistica, pregno di atmosfere dark, unito anche a contesti doom metal che, pur non risultando eccessivamente marcati, pregiano in maniera ottimale questo lavoro intitolato “To Below and Beyond”. Le otto tracce proposte dalla band ripercorrono in maniera impeccabile la tradizione nostrana in contesti dark metal unificate all’ottimo inserimento degli armonici capaci di creare intense ed oscure melodie significativamente accattivanti. La stessa band in questo lavoro mette in funzione il proprio particolarissimo sound non influenzato da nessuno e da cui se ne percepiscono gli effetti grazie proprio alla plurima presenza di assoli e melodie; le tematiche affrontate ruotano interno alla decadenza della razza umana, all’alchimia e al misticismo. Il primo brano “Donum Dei” apre con una splendida realizzazione acustica di matrice dark che subito ambienta l’ascoltatore nei sentieri oscuri di questo lavoro; il successivo “Wicked Queen” apre con un arpeggio di matrice dark dove si avvolge una voce quasi perversa che di seguito muta i suoi toni sotto l’impulso di una ritmica distorta in puro metal; buona anche l’interpretazione della parte cantata che, in modalità clean, riesce ad esprimere compiutamente la propria espressività; segue “I’M Athanor” che apre con un buon lead solo quasi classico che si culla dolcemente un contesto ritmico un po’ alla Black Sabbath ma efficace al punto giusto; “Mysterion” offre invece un riff di pura matrice dark doom potente, accompagnato da una ritmica moderata ma dai tratti sorprendentemente efficaci; il brano si caratterizza ancora una volta sia per la buona interpretazione del cantato sia per la tagliente andatura. L’ascolto prosegue con “Flesh to Gold” brano più lungo del platter che apre con un acustico dark al limite del terrificante che anticipa una parte cantata simile ad una sorta di narrazione; il brano assume dei connotati sempre lenti ma nitidi e puliti nel sound; la seconda parte del brano si presenta più dinamica arricchendone non poco l’effetto grazie anche all’incredibile lead solo. Proseguendo si ascolta “Sermon Through Fire” altro buon doom che con ritmica di batteria vivace su cui un tetro arpeggio sembra volerne rallentare gli effetti; il riff appare nuovamente pregno di energia pur alimentando un’andatura complessiva di pura matrice dark. Il successivo “Healing hands of Time” ci introduce nuovamente sui contesti tetri precedenti dando ancora prova del livello della band. Brano conclusivo del platter è “To Below and Beyond Ars Diaboli” che con un intro nuovamente tetra ci fa assaporare sino in fondo tutto quel sapore esoterico che la band è in grado di realizzare attraverso le atmosfere che crea. Il platter è un lavoro significativo da apprezzare a 360 gradi grazie ai suoi incredibili contenuti e alle ritmiche mistiche che affascineranno sicuramente tutti gli appassionati e cultori di un genere come questo.

Track by Track
  1. Donum Dei 75
  2. Wicked Queen 80
  3. I’M Athanor 80
  4. Mysterion 80
  5. Flesh to Gold 85
  6. Sermon Through Fire 75
  7. Healing hands of Time 80
  8. To Below and Beyond Ars Diaboli 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 23.12.2015. Articolo letto 1126 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.