Silver Addiction «All in Vain» (2013)

Silver Addiction «All In Vain» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
17.12.2013

 

Visualizzazioni:
976

 

Band:
Silver Addiction
[MetalWave] Invia una email a Silver Addiction [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Silver Addiction [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Silver Addiction

 

Titolo:
All in Vain

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Dolzan - Voice&Guitars
Ale - Drums&Backin' Noize
Edgar - Bass

 

Genere:
Sleaze Punk

 

Durata:
29' 47"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
10.03.2013

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Adorabile. Ecco com’è il nuovo album dei nostrani Silver Addiction da Torino, che dopo due demo arrivano a fare questo debut album chiamato “All in vain” uscito per la Dangerous Rock Recs, e condensando 9 tracce di glam/punk cafonissimo ma irresistibile, composto bene e registrato ancora meglio, per una durata che non tocca neanche la mezz’ora, ma francamente, vista la qualità dell’album, possiamo sbattercene.
Sì perché “All in vain” è tutto fuorché invano, tanto per citare il titolo dell’album”, e contiene delle mazzate a volte divertenti come “Nothing”, della quale è stato proposto anche un videoclip”, la furia totalmente rock n roll stile Poison e con ritornello vincente della title track, fino alla irresistibile “Hangover death”, che bilancia sapientemente glam e punk, come d’altronde sa fare anche la eccezionale e migliore di tutte “Babylon”. La forza di questo album è tutta racchiusa nel fatto di non fare niente di nuovo, addirittura si potrebbe accusare i Silver Addiction, forse, di fare un genere glorioso ma probabilmente fuori epoca, senza che loro lo rivitalizzino in qualche modo, ma il punto del cd non è questo: “All in vain” non ci pensa neanche a fare l’intellettuale o a essere innovatore: vuole divertire, e per tutti i quasi 30 minuti, questo disco ci riesce e si manifesta come qualcosa di “100% fun” e totalmente votato alla causa del divertimento.
Probabilmente questo disco è consigliabile più che altro ai fans del genere, ma va anche detto che consigliarlo a qualche ragazzino con miti imposti da televisioni e (presupposte) trasmissioni esperte in materia, non farà certo male. Sleaze punk rock ad Aeternum!

Track by Track
  1. Antisocial 75
  2. Mrs complain 75
  3. Straight to you 75
  4. Nothing 85
  5. Hangover death 80
  6. Babylon 85
  7. Delete Tomorrow 75
  8. All in vain 85
  9. Shame 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
78

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 17.12.2013. Articolo letto 976 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.