Holdkrast «A New Aeon of Total Darkness» (2013)

Holdkrast «A New Aeon Of Total Darkness» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Carnival Creation »

 

Recensione Pubblicata il:
30.10.2013

 

Visualizzazioni:
699

 

Band:
Holdkrast
[MetalWave] Invia una email a Holdkrast [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Holdkrast [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina ReverbNation di Holdkrast

 

Titolo:
A New Aeon of Total Darkness

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
A. Venor – Vocals
M. Abisso – Guitars
Dm – Guitars
F. Vaiana – Bass
L. Grimaldi – Drums

 

Genere:
Grind / Death / Black

 

Durata:
13' 26"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2013

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Dopo diversi cambi di formazione ed assestamenti vari durati diverso tempo, i siciliani Holdkrast sono riusciti a pubblicare il loro primo EP ‘A New Aeon of Total Darkness’. Dopo un intro che francamente avrei evitato per il troppo distacco stilistico dal genere proposto a meno che la cosa non sia stata voluta (soliti pareri personali), inizia la festa. E’ un susseguirsi di violenza cieca e furiosa che prende in esame stili derivanti dagli ibridi Thrash/Death, Blackened Death Metal e DeathGrind e fondamentalmente su questo si basa l’intero dischetto.
I Nostri non accennano nemmeno in un momento ad abbassare i toni e il tutto si fonda su di una violenza inaudita fatta di riff taglienti come lame, drumming tiratissimo ricco di pattern già visti ma dal grande impatto e da vocals sporche, becere, a tratti profonde a tratti urlate come da scuola Black Metal.
Il devasto totale non sembra avere mai fine e il quintetto finalmente rodato se la sa giocare su più fronti, fermo restando che non c’è un solo istante in cui il sound paia placarsi, nella fattispecie, ‘A New Aeon of Total Darkness’ ci appare fin da subito un EP underground dal valore sicuramente medio-alto e le lezioni imparare dai grandi del mestiere sono sicuramente da prendere in considerazione. I Nostri non fanno solo il compitino ma ci mettono del loro facendo anche il lavoro sporco, per così dire.
E’ qualcosa che vale la pena ascoltare, su questo non ci piove. Aspetteremo con curiosità per un futuro full-length, nel frattempo un plauso.

Track by Track
  1. Intro S.V.
  2. A New Aeon Of Total Darkness 70
  3. Extreme Desecration 70
  4. Devoured By Hate 75
  5. Blasphemic Annihilation 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
70

 

Recensione di Carnival Creation » pubblicata il 30.10.2013. Articolo letto 699 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.