Ivory Moon «Dark Times» (2012)

Ivory Moon «Dark Times» | MetalWave.it Recensioni Autore:
MrSteve »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1217

 

Band:
Ivory Moon
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Ivory Moon [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Ivory Moon [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Ivory Moon [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Ivory Moon

 

Titolo:
Dark Times

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Gabriella Aleo - Voce
Davide Calisse - Lead Guitar
Sandro Manicone - Voce
Filippo Natoli - Keyboards
Fabrizio Sclano - Bass
Emanuele Valabrega - Drums
Fabrizio Zucchini - Guitar

 

Genere:

 

Durata:
50' 35"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Terzo lavoro per gli Ivory Moon, band di christian power metal romana, che si propone con una formazione caratterizzata dalla doppia voce maschile pulita e femminile orchestrale. E che, almeno in questo album, è più o meno l'unica vera forza del gruppo.
Non fraintendetemi, la band in se ha molti meriti: la tecnica è presente in quantità, che si guardi la potentissima soprano Gabriella Ale (new entry del gruppo) o gli sweep e shred di chitarra, e i precedenti album erano di qualità davvero buona. Ma purtroppo, alla prova della bilancia, in questo disco il piatto dei difetti blocca decisamente la discesa del piatto dei pregi: queste doti sono infatti controbilanciate da suoni poco entusiasmanti, una produzione di livello non troppo convincente, in particolare sui momenti in cui le voci si intersecano (il che è male, visto che è uno dei fattori su cui il gruppo punta di più), ma soprattutto si soffre di testi veramente banali e idee musicali che faticano ad emergere per originalità.
Se infatti il disco ha delle potenzialità, e alcuni momenti di buona ispirazione, scade purtroppo troppo spesso in modelli esageratamente abusati (quelli, per intenderci, che rendono difficile distinguere un gruppo power emergente da un altro), sensazione che viene esasperata dalla lunghezza delle canzoni, quasi tutte tra i quattro e i cinque minuti. Questo certamente non toglie che a una buona parte di pubblico affezionata a questi modelli possa piacere, anzi, ma la percezione di un ripetersi di cose già sentite in precedenza non è mai davvero soddisfacente. Inoltre, il tentativo di inserire elementi più "duri", da metal classico, non va molto a buon fine e fa un pò a pugni con la restante atmosfera del disco, come in Out of Control o Darkness. Darkness che, tra l'altro, contiene quello che ritengo essere uno dei testi più banali che abbia mai sentito.
Ma basta con la cattiveria. La passione c'è, e anche qualche idea davvero buona che potrebbe far valere la pena di un ascolto, in particolare se siete fan del power classico e orchestrale (Heroes eApocalypse sono molto apprezzabili). Però temo fortemente che gli Ivory Moon abbiano fatto un leggero passo indietro con questo ultimo lavoro... Solo il tempo ce lo dirà.

Track by Track
  1. New World Order 65
  2. New Horizons 75
  3. Darkness 60
  4. Apocalypse 75
  5. Away 70
  6. Soul Disguised 70
  7. Heroes 80
  8. Out of Control 65
  9. Endless 70
  10. The Merchant of Venice 70
  11. Rogue 65
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
71

 

Recensione di MrSteve » pubblicata il --. Articolo letto 1217 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.