Coprolith «Hate Infected EP » (2012)

Coprolith «Hate Infected Ep» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
273

 

Band:
Coprolith
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Coprolith [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Coprolith [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Coprolith

 

Titolo:
Hate Infected EP

 

Nazione:
Finlandia

 

Formazione:
Ben Pakarinen :: Vocals, Guitars
Jouni Korhonen :: Bass
Aleksi Tervo :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
13' 9"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Dopo il fortunato “Cold Grief Relief” uscito due anni or sono, i Black/Death metallers finlandesi Coprolith di certo non sono restati con le mani in mano e, dopo l’adeguata promozione del precedente disco, l’ispirazione li ha pervasi di nuovo ed hanno deciso di proporci un assaggino in vista di ciò che probabilmente andrà a comporre il futuro album di cui ancora non si ha notizia certa.
Poco importa, possiamo accontentarci di questi tre brani veramente validi in cui i nostri non fanno un passo in più né uno un meno rispetto al passato ma ci dimostrano come in precedenza le loro grandissime doti tecniche finalizzate per quello che, senza dubbio, appare tra i generi di metal più estremi.
Sia “Hate Infected” che le rimanenti “Chemical Suicide “ e “Deserting Reality” mi hanno convinto a primo ascolto e non saprei decidere quali delle tre può rappresentare un luccichìo maggiore rispetto alle altre, probabilmente la terza ed ultima traccia in cui la furia dell’estremo forse prende più il sopravvento, mentre in “Chemical Suicide “ i nostri si fanno leggermente più trasportare dalla melodia (seppur pochissima e a bradelli); buona invece la title-track.
Non c’è molto altro da dire in effetti. Sono un gruppo eccezionalmente valido e sufficientemente originale pur proponendo qualcosa di già sentito. Per cui coloro che non conoscono i Coprolith si possono fare un giro su “Cold Grief Relief” che, per il momento, resta la loro prestazione più completa.

Track by Track
  1. Hate Infected 75
  2. Chemical Suicide 75
  3. Deserting Reality 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
74

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 273 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.