Stillness Blade «Break Of The Second Seal - The Eternal Damnation» (2010)

Stillness Blade «Break Of The Second Seal - The Eternal Damnation» | MetalWave.it Recensioni Autore:
carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1311

 

Band:
Stillness Blade
[MetalWave] Invia una email a Stillness Blade [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Stillness Blade [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Stillness Blade [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Stillness Blade

 

Titolo:
Break Of The Second Seal - The Eternal Damnation

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Max Schito :: Guitar, Vocals
Gianpaolo Marsano :: Bass, Vocals
Antonio Donadeo :: Drums

 

Genere:

 

Durata:
40' 58"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2010

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

A parte il suggestivo logo nuovo di zecca, il disco che mi è giunto sulla mia scrivania e che rappresenta l'ultima fatica dei leccesi Stillness Blade, è esattamente ciò che mi aspettavo da loro, ossia il secondo doveroso e buon capitolo della loro discografia (il precedente “The First Dark Chapter (Misanthropic Elevation)“ fu recensito sempre sulla nostra webzine dal sottoscritto).
Un album costruito in modo molto buono e che è stato elevato ad una crudele violenza sottoforma di piccoli incipit, dei minuti intro insomma, che, traccia per traccia, ci introducono quella che sarà furia totale tradotta in onde sonore.
Suonato in modo impeccabile e con piccoli e quasi impercettibili imprecisioni che rendono il tutto molto vissuto e lungi dall'essere finto e programmato al pc, per cui vi troverete di fronte a qualcosa di reale, di umano, di furioso che vi accompagnerà per quaranta minuti senza darvi un attimo di respiro.
E' un disco che può essere paragonato all'immagine di una cieca violenza di un killer mentre fa a pezzi le sue vittime; il Death degli Stillness Blade si fa apprezzare molto sia per l'originalità che pre i momenti sinfonici introdotti qua e là, quasi a volerci ricordare la componente Black Sinfonico presente in minima parte nelle sonorità di “Break of the Second Seal - The Eternal Damnation“.
Il secondo sigillo quindi è stato rotto, state pronti alla devastazione!
Ottimo lavoro!

Track by Track
  1. Path Of Damnation - Break Of The Second Seal 65
  2. Napalm Rain 75
  3. Chains Of Damnation 75
  4. Black Aura Shadow 70
  5. Materialistic Suffocation 75
  6. Stock Of Vengeance 75
  7. Sadistic Flesh Pleasure 65
  8. Ascension Of Seven Blades - Sorrow Descends 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 70
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
72

 

Recensione di carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 1311 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.