Hyaena «Progressivamente 1990 / 1995» (2008)

Hyaena «Progressivamente 1990 / 1995» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Carnival creation »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
895

 

Band:
Hyaena
[MetalWave] Invia una email a Hyaena [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Hyaena [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Hyaena [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Hyaena

 

Titolo:
Progressivamente 1990 / 1995

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Gabriele Bellini :: Guitars and Vocals on track 8
Luca Tonni :: Drums
Fernando Del Regno :: Bass
Alessio Becheroni :: Keyboards
Andrea Zingoni :: Keyboards on tracks 1-2-11-12-13
Massimiliano Leggieri :: Bass on tracks 1-2-3-13
Mauro Forte :: Vocals on track 13

 

Genere:

 

Durata:
1h 14' 1"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2008

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Hyaena rappresenta uno dei più importanti progetti in ambito Progressive Metal nei quali militava niente di meno che Gabriele Bellini (ma noi lo conoscevamo già) alle chitarre e qua e là alla voce.
La discografia dei nostri spazia dalla seconda metà degli anni 80 fino alla seconda metà dei 2000, beh, proprio niente male considerando il fatto che per il genere bisogna essere dei gran bravi musicisti..e gli Hyena questo lo sanno bene visto fanno muovere le gambe a tempo (anche dispari a volte e credetemi, è difficile).

“Progressivamente 1990 / 1995” è la raccolta ufficiale e definitiva di undici brani completamente rimasterizzati più troviamo due tracce inedite della band.

Sulle strutture e sulle canzoni c’è poco da dire per il semplice fatto che abbiamo a che fare con gente che sa suonare, che conosce il fatto suo e che mettersi a giudicare in modo costruttivo una band di completi professionisti è ardua come cosa poiché finirei a dire fesserie in quanto si sa, il progressive è costituito da molteplici aspetti, da mille sfaccettature che lo rendono uno dei generi da me preferiti e il fatto che moltissime persone lo apprezzano molto la dice lunga.

Le canzoni sono stupende, stupende nel vero senso della parola..suonate in modo ottimo e arrangiate..beh..è ovvio..in modo altrettanto ottimo.
Lo sperimentalismo comanda la via musicale e troviamo assoli di chitarra acustica in mezzo ad un sottofondo metal..e viceversa, fraseggi distorti laddove comandano le tastiere. Questo è eccellente specialmente quando la cosa riesce benissimo.

Ci sono tutte le radici di ciò che il progressive è stato (ed è ancora oggi se ci si pensa bene)..funky, jazz, fusion, rock melodico, heavy metal, e una buona dose di elementi acustici che lo rendono un diamante.

Una grande lezione di progressive.

Track by Track
  1. Virtual Works (part 1) 80
  2. Virtual Works (part 2) 85
  3. Visionary 75
  4. Heavy Sea 78
  5. Bejond The Sea 70
  6. Rhythm Of Life 75
  7. The Ground 75
  8. L'isola Di Niente 72
  9. Dance Under The Moon 78
  10. Morning Day 78
  11. Rush Undertaking 65
  12. Horizone 75
  13. Ecstasy 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 77
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
75

 

Recensione di Carnival creation » pubblicata il --. Articolo letto 895 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.