Kaivs «Horrend» (2023)

Kaivs «Horrend» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
29.07.2023

 

Visualizzazioni:
422

 

Band:
Kaivs
[MetalWave] Invia una email a Kaivs [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Kaivs [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Kaivs [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagine GooglePlus di Kaivs [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Kaivs

 

Titolo:
Horrend

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Jacopo Simonelli :: Bass;
- Leonardo Sastro :: Drums;
- Tiziano Mortician :: Guitars;
- Max Foam :: Vocals;

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
11' 28"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
01.02.2023

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

In piena regola come moltissime death metal band fanno da qualche tempo, anche i Kaivs ci presentano con tre tracce il loro “Horrified” che si ispira per la maggiore alla scena svedese anni ’90. Le tre tracce proposte dalla band, la cui durata sfiora i dieci minuti, si contestualizzano con un mid tempo fregiato da riff e ritmiche annesse di estrema compattezza; i distorti della band ricordano molto in chiave più moderna Entrails, Torture Killer, Dead Rotten e via discorrendo. Ciò che in ogni caso ho trovato molto appagante è stato il growl pianamente rispondente al genere e in ottima simbiosi con tutto quanto il resto; l’Ep propone “Sepulchrist”, brano caratteristico di death metal scandinavo anni ’90 reso in mid tempo; segue poi “Horrend” che da il titolo al lavoro, la cui ritmica è appena più propositiva rispetto alla precedente con un motivo che si propaga dall’inizio alla fine del brano; chiude l’Ep “Krushing All Altars” è sulla stessa linea del suo predecessore compattezza e aggressività sonora fanno da padrone con la buona e già richiamata resa del growl. Nulla di nuovo né tanto meno di originale se non il fatto che questa band si può tranquillamente inserire nella scena death metal nazionale sperando che prima o poi in futuro possa mettersi in evidenza per un qualcosa di più personale.

Track by Track
  1. Sepulchrist 60
  2. Horrend 60
  3. Krushing All Altars 60
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 45
  • Tecnica: 60
Giudizio Finale
59

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 29.07.2023. Articolo letto 422 volte.

 

Articoli Correlati

News
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.