Antagonism «XXI Century » (2007)

Antagonism «Xxi Century» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Il perozzi »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
1367

 

Band:
Antagonism
[MetalWave] Invia una email a Antagonism [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Antagonism [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Antagonism [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Antagonism

 

Titolo:
XXI Century

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Marco Vitali (chitarra)
Marco Radosevich (voce)
Giacomo Scattolini (batteria)
Nicola Parente (basso)

 

Genere:

 

Durata:
12' 44"

 

Formato:

 

Data di Uscita:
2007

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Mah… certe volte non capisco…ma in che anno siamo? No perché si sentono certe volte delle cose trite e ritrite che non sai se sei nel 1982 o nel 2007. Prendi gli Antagonism band (del centro Italia: si ma di dove? Boh!) dedita ad un classico death metal e nati dalle ceneri dei CANCRENA gruppo Death Metal italiano e composta da Marco Vitali (chitarra). Marco Radosevich (voce), Giacomo Scattolini (batteria) e Nicola Parente (basso) tutti attivi da tempo con moltissime formazioni del panorama heavy metal locale, e che lanciano il loro nuovo demo XXI Century.
Registrato e mixato in modo professionale,nello studio privato di Marco Vitali, si avvale di buoni suoni ed una discreta registrazione. Ma il problema qui dentro è un altro: sembra di sentire un disco degli Slayer o Morbid Angel a caso. Quale? scegliete voi! Ottimi musicisti, perfette esecuzioni, growl messe al punto giusto… ma le canzoni sono delle fotocopie vere e proprie. Il pezzo mancante in questa confezione ottimale sta proprio nel songwritting. Si parte con G-Hate classico pezzo death: commenti? Boh…ne avrò senti 34245 uguali. Si prosegue poi U.e.o.l. fotocopia di un pezzo degli Slayer dell’album South Of Heaven . Ancora ritmi rallentati ( si fa per dire: si parlava di South Of Heaven) per No More nell’incipit, per poi dipanarsi con alcuni stacchi alla In Flames nella parte centrale (unica cosa attuale, anche se di nuovo “copiata”).
Chiude un altra Slayeryana composizione Poisoned Rats che nulla giunge e toglie ai commenti precedenti, se non per un ottimo lavoro di batteria (programmata, probabilmente).
In conclusione un demo death, ben suonato, ben prodotto, ben mixato: sarebbe perfetto, tranne un piccolo particolare: le canzoni. Per le fotocopie passare in copisteria, please.

Track by Track
  1. G-Hate 50
  2. U.e.o.l 50
  3. No More 50
  4. Poisoned Rats 50
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 50
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
58

 

Recensione di Il perozzi » pubblicata il --. Articolo letto 1367 volte.

 

Articoli Correlati

Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.