Vader + God Dethroned + Severe Torture + Goddamned X

Data dell'Evento:
19.10.2006

 

Band:
Vader [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Vader [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Vader
God Dethroned
Severe Torture
Goddamned X

 

Luogo dell'Evento:
Alpheus

 

Città:
Roma

 

Promoter:
Kick Promotion Agency [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Kick Promotion Agency

 

Autore:
Jerico»

 

Visualizzazioni:
1833

 

Live Report

[MetalWave.it] Immagini Live Report: Nessuna Descrizione E chi se li perde i Vader?….dopo l’ultimo capolavoro che hanno rilasciato, e anche se li ho già visti 2 volte dal vivo, la macchina da guerra musicale “by Polonia” è da rivedere a tutti i costi. Grazie alla Kick Agency per il gentile invito in quel di Roma, mi reco dunque all’Alpheus, dove in primis ho l’occasione di salutare tutta la gang che sta dietro a tale evento: dalla Debbie della Get Smart!, a Manlio, Brizio e Andreone ed il buon Enrico Giannone dela Kick! Quanto meno st’eventi sono sempre una buona occasione per rivedersi a scambiare quattro sane chiacchiere. Nel frattempo la musica incalzava, per via degli austriaci Goddamned X che già incitavano il pubblico sottopalco dei primi minuti. Freschi del loro ultimo Art Of Closing Eyes la band di Lechner è stata artefice di una buona esibizione. C’è da dire che personalmente l’ho ascoltati a livello di sottofondo mentre ero impegnato a salutare tutte le vecchie care conoscenze che una alla volta mi sono ritrovato davanti. Lo stesso dicasi per l’esibizione dei Severe Torture, durante la quale invece me ne stavo in tutta calma a spulciare i banchetti dei CD per gli acquisti stagionali. Tuttavia, plauso alla band olandesi per la “tortura severa” e per aver iniziato ad accentrare gli ultimi arrivati sotto palco. Giust’appunto per l’esibizione dei God Dethroned. Un elogio particolare alla band di Henri Sattler & Co., che a mio avviso con il loro The Toxic Touch hanno rilasciato uno dei lavori più interessanti di questa stagione. Anche se non li avevo ben apprezzati in occasione del loro concerto insieme a The Haunted e God Forbid dello scorso anno Bologna, devo dire che il loro sound quest’anno è stato decisamente più interessante ed accattivante. Come me la pensavano quelli sotto palco che già iniziavano a generare un piccolo “pit da pogo”.
Ma poi… finalmente... i polacchi… VADER! Con i loro ventilatori davanti a far svolazzare le folte chiome stile video-clip (effetto simpatico ma… non voglio pensare alla loro lacrimazione durante le esecuzioni ed all’effetto “artrite-cronica” da qui a qualche tempo!). Il gruppo di “Gola profonda Peter”, di “Culinaria Mauser”, di “Svizzero? No.. Novy” e “Mietitrebbia Daray” ha sciorinato una buona oretta di sano death metal, con riffing clamorosamente schiaccia-ossa quanto malefici. Ovviamente la scaletta è stata in maggiorparte compilata con i brani del loro ultimo Impressions in Blood (capolavoro… ovviamente acquistato al loro stand!). Su tutte ShadowFear e Helleluyah!!! (God Is Dead)… spettacolari! In conclusione, bella serata, bella musica, bella gente.. tutto bello! Tutto tranne una cosa… è giovedì… domattina si lavora… saluti fugaci e via di corsa.

Leggetevi il più dettagliato report fatto dal buon Cristiano in occasione della data del 20 al Sonar di Val D’Elsa (SI)

########################################

Vader + God Dethroned + Severe Torture + Goddamned X
20-10-2006 SONAR - COLLE VAL D’ELSA (SI)

Finalmente dopo due mesi di assenza dalle metal gig’s italiane, eccomi di nuovo pronto per recensire un concerto che aspettavo da tempo e cioe’ quello dei Vader organizzato dalla GetSmart. Fortunatamente come le altre volte che ho visto band di questo tipo, il locale preposto per l’avvenimento circondato dalle dolci colline toscane (SONAR, nda..), era di un ottima compattezza sonora che ha creato almeno per me durante la serata una buona alchimia di suoni.. Punto fondamentale per me per sentire band Death Metal di questo calibro. Ma iniziamo a parlare del concerto allora!

Ad iniziare sono stati i GODDAMNED X, misconosciuta metal band austriaca di quattro persone che ci propongono per una ventina di minuti un death metal abbastanza statico e a mia aggiunta noioso vista fra l’altro la poca affluenza di pubblico almeno inizialmente. Iniziano a suonare con DRUGGED e poi con PINHAS. Poi il cantante comincia a cercare di far muovere i pochi presenti con ART OF ALL WALLS che secondo me e’ stata una delle poche canzoni valide che ci hanno presentato. E qui succede il patatrac: una corda del basso del bassista si rompe e la batteria presenta segni di cedimento. Finalino per il bassista che si arrabbia a morte, posa il basso e scendendo dal palco urla bestemmie e incitazioni con i tecnici in mezzo a qualche risata dei metalheads. Sinceramente in passato ho visto gruppi ancora piu’ piccoli di loro, continuare a suonare anche con tre corde sul basso fregandosene altamente dei problemi che possono capitare in situazioni live. Gli altri tre del gruppo pero’ non badano a quanto e’ successo (show must go on! Nda..) e continuano a suonare snocciolandoci THUSSPAKE MARCHING e la finale CASHMERE.

Primo cambio palco ed arrivano gli olandesi SEVERE TORTURE! Era da Agosto che non li vedevo e l’ultima volta al BRUTAL ASSOULT FESTIVAL in Repubblica Ceca insieme con i MORBID ANGEL mi erano particolarmente piaciuti! Ci presentano un sound compatto e brutale percorso da riff abbastanza precisi e veloci al tempo stesso. Forti del loro ultimo cd “FALL OF DESPISED” iniziano subito con FECES FOR JESUS tratta dal loro primo album FEASTING ON BLOOD e PRAY FOR NOTHING tratta dall’ mcd BUTCHERY OF THE SOUL. I loro riff risultano marci, abrasivi, di una tendenza al suono spiccatamente veloce come dicevo inizialmente e di una buona doppia cassa per le percussioni. Continuano poi a suonare con IMPULSIVE MUTILATION, ENDLESS STRAIN OF CADAVER, IMPELLED TO KILL e la grandissima BAPTIZE IN VIRGINAL LIQUID. Devo dire che stavolta li ho sentiti suonare ripercorrendo tutta la loro carriera musicale e infatti finiscono con MUTILATION OF THE FLASH tratta da MISANTHROPIC CARNAGE e la finale END OF CHRIST creata nel loro ultimo album.

Dopo la barbarica ventata del secondo gruppo, arrivano sul palco i grandissimi GOD DETHRONED!! Evidentemente richiamati da un ottimo gruppo, finalmente vedo la sala riempirsi di metallari che forse in provincia di Siena fino alle 22:30 dormono! La band olandese, caratterizzata dalla nuova line-up formata da Henri (voce, chitarra e fondatore della band), Arien Van Weesenbeek (batteria) , Henk Ginger (basso) e Isaac delahave (chitarra) dopo due anni di costante lavoro e concerti fatti praticamente dappertutto ci presenta il nuovo album THE TOXIC TOUCH. Iniziano lo show con l’introduttiva NIHILISM per poi passare con la carismatica e potentissima BOILING BLOOD suonata quasi identica come nell’ album BLOOD BLASPHEMY. Vedo sotto al piccolo palco del Sonar il pubblico presente iniziare a dimenarsi con un forte head banging e un gruppetto di questi accennare un pogo che viene poi interrotto dalla sicurezza perche’ alcuni volevano salire sul palco. Forse un accenno di stage diving? Comunque sia i GOD DETHRONED continuano poi con THE WARCULT tratto da INTO THE LUNGS OF HELL e SOUL SWEEPER concedendosi un piccolo attimo di pausa presentando la per me maestosa VILLA VAMPIRIA. Riff potenti e decisi e tanta growl voice poi in HATING LIFE, THE DAY YOU DIED e SERPENT KING. A questo punto sembra che il concerto per loro sia finito. Manco per sogno! Presentazione di Henri del gruppo e della nuova formazione fino alla catartica e potente FIREBREATH. Grande band! Sempre formidabili per me!

Un ultimo cambio palco, un po’ troppo allungato per smontare la batteria dei primi tre gruppi e finalmente salgono sul palco i VADER acclamati da tutta la folla sottostante che ha riempito decisamente buona parte del locale gridando fino all’inverosimile VADER!! VADER!!! Si incomincia subito con una mitragliata grind del combo polacco che con il loro ultimo lavoro IMPRESSIONS IN BLOOD iniziano con SHADOW FEAR e continuata subito senza tregua da SOTHIS. Una song questa, tra le migliori del loro repertorio. Peter alla voce e chitarra sembra instancabile come del resto anche gli altri ragazzi della band (Novy al basso, Mauser alla chitarra e Daray alla batteria, nda..) che rimangono gelidi ma senza concedere tregua o attimi di sosta ai metalheads. Canzoni come HELLELUYAH, WARLORDS, EPITAPH e OUT OF THE DEEP scorrono via velocemente sotto la presenza dei “malcapitati” sottostanti creando piu’ di una volta vortici umani poganti e brutalizzando l’atmosfera da chi come loro ha ben 17 anni di carriera alle spalle! Si riprende lo show poi, con CARNAL, REBORN IN FLAMES e la spettacolare SILENT EMPIRE. Piccolo attimo di pausa, birra ghiacciata scolata nel gargarozzo e ricominciano con XEPER, continuando poi con la per me maestosa THIS IS THE WAR! Dico raga! Ma l’avete visto il video clip di questa canzone nel loro sito internet? Fenomenale davvero! Sopratutto per chi ama i videogames sparatutto! Concludono infine (perche?!) con il trio finale eseguito alla perfezione con XADUS, PREADATER e WINGS. Devo dire che un bis in piu’ potevano anche concedercelo ma evidentemente dopo mesi di tour estenuante e sempre on the road, la stanchezza si fa’ sentire anche per loro. Infatti si chiudono subito nella dressing room e chi si e’ visto si e’ visto!! Tuttavia a parte questo, devo dire che questo concerto e’ stato veramente grandioso in particolar modo per chi come me ama il Death Metal eseguito da gente di cotal calibro quali i VADER. Speriamo solo che nel Centro Italia eventi del genere continuino ad asserci sempre piu’ assiduamente! Anche se, devo dire che ultimamente negli ultimi anni le cose sembrano muoversi e i locali o i posti che organizzano eventi di questo tipo saltano fuori. Supportate gente! Supportate! Metal up your ass!!!

(Report di Cristiano Folcolini)

 

Immagini della Serata

 

Recensione di Jerico Articolo letto 1833 volte.

 

Articoli Correlati

News