Intervista: Vader

Nessuna Descrizione Mi trovo questa volta in compagnia di James, il nuovo batterista dei Vader, per l'unica data italiana del loro tour "Back to the Black" che li vede protagonisti insieme a nomi come aborted e bonded by blood. Portano in tour l'anniversario di "Back to the Blind" e in esclusiva suoneranno anche tutto l'EP di "Sothis", quindi un occasione da non perdere per coloro che amano il death metal. Nonostante James sia nel gruppo polacco da poco tempo, è riuscito in modo esauriente a rispondere alle mie domande in tono pacato, una conversazione tranquilla all'interno del loro tour-bus!!

 

Siete in circolazione da 30 anni esattamente, cosa è cambiato nei Vader a livello musicale?

Molte cose sono cambiate da 30 anni a questa parte, ma in fondo i Vader non hanno mai modificato il loro approccio alla musica. Semplicemente siamo andati avanti a tenere duro e a suonare in giro il più possibile!!

La vostra storia è stata un successo dietro l'altro, all'inizio della vostra carriera avreste mai pensato ad una cosa simile?

Io non saprei, quando loro iniziarono io non ero nemmeno nato!! Ma immagino che non potevano neanche immaginare un successo del genere. Anche perchè all'inizio suoni solo per il puro piacere personale... non per diventare qualcuno.

Ascoltando la vostra ultima fatica "Welcome To The Morbid Reich" ed i lavori precedenti avete mantenuto un livello di sound davvero impeccabile. Dove tirate fuori fuori tutta questa originalità pur mantenendo un certo livello di impatto?

Beh, Peter è colui che scrive i pezzi, ma molto di quello che alla fine produciamo viene creato in studio. Suoniamo insieme. Bene o male questo è il nostro approccio alla musica.

Avete cambiato importanti etichette discografiche, come vi trovate ora in Nuclear Blast?

Fondamentalmente Nuclear Blast è la migliore label che ci sia. Basta guardare il roster: In Flames, Soilwork, Meshuggah, Behemot. E' un onore avere in comune così tante band di valore e sapere che stanno lavorando nella ricerca di nuove leve!!

Siete una realtà death metal importantissima e di ispirazione a giovanissime band che vogliono imitarvi, che consiglio potete dare ai giovani d'oggi?

Semplicemente di non mollare ed essere perseveranti nel proprio lavoro. Suonare molto, scrivere molto ed incidere molto. Rinnovarsi spesso, e provarci!

Venite da un paese con un passato difficile e, permettimelo, anche pieno di misteri. Quanto ha inciso dentro di te la realtà nella musica?

(Ride) Eh purtroppo non ti posso rispondere a questo poichè io sono Inglese, fatto sta che comunque la situazione economica e governativa tra i vari paesi ha creato enormi problemi. Le conversazioni tra i vari stati ora sono più difficili, di conseguenza fare musica e diffonderla è diventato più complicato, è più difficile anche essere notati. Ovviamente questo mi prende moltissimo e mi rende arrabbiato e stanco. E sta succendendo la stessa cosa del punk in UK durante anni 70 contro il governo e l'incazzatura della gente. Questo è ciò che penso stia accadendo nella musica, una cattiveria globale contro il sistema.

Sempre parlando del vostro luogo d'origine, come vi trovate con le altre band come Decapitated e Behemoth? Ho potuto leggere che siete in buoni rapporti. Da colleghi, come giudichi la sentenza contro Nergal riguardo allo strappo della bibbia? Non è una forma di censura che in fin dei conti tocca tutti?

Beh, siamo molto amici con tutti! Soprattutto con Behemoth e Decapitated. Sai in Polonia tutti conosco tutti e quindi si è molto in armonia. Anche se non conosci uno di persona hai sicuramente qualcuno in comune che ti può presentare e di conseguenza è più facile essere tutti uniti e legati. Ricordo lo show di poco tempo fa con Behemoth e Decapitated appunto che fu davvero un'ottima serata.
Stessa cosa quando i Decapitated vennero in UK. Per non parlare poi di come ci scambiamo i componenti per supportarci a vicenda. Proprio non abbiamo nessun ostacolo tra di noi!! E' una sorta di famiglia.
Parlando di Nergal, non è una forma di censura, è solamente fottuta censura. E' merda totale (cambia tono). E' merda, non ci puoi parlare con gente del genere e purtroppo non ci puoi fare nemmeno niente. E quindi devi prenderla così in silenzio e stop.

Parlando invece del nostro nuovo album imminente, si chiamerà "Straight to Hell", come ce lo puoi descrivere?

Sarà il tipico album alla Vader, quindi ad ogni fan della band di sicuro piacerà moltissimo. Sarà veloce, aggressivo, pesante. L'unica cosa che cambierà sarà la produzione sempre in digitale, che ovviamente è più veloce ed economica, noi in sincerità non abbiamo così tanti soldi. Per fare un album in analogico purtroppo devi prendere più tempo in studio, nell'equipaggiamento. Stavolta penso che registreremo la batteria in UK, da un mio amico, un ottimo produttore. Poi non ti posso dire molto, per ora serve ancora parecchio lavoro nella registrazione di chitarre e quindi dovrai aspettare. Sarà interessante l'approccio a questo nuovo album che ha necessitato molta più preparazione rispetto agli altri prima di entrare in studio. Il mio approccio comunque nella registrazione della batteria sarà molto "old school".

Avrà un tema centrale a livello di liriche o toccherà diversi personali interessi?

No, assolutamente non sarà un concept album, come al solito le liriche parleranno di soliti argomenti. Tipici argomenti Vader, il buio, la paura... Siamo stati anche aiutati da un nostro caro amico nella stesura di alcune lyrics davvero interessanti, ma non preoccupatevi nulla di stravangante!!

La realtà incide emotivamente e stilisticamente sulle vostre canzoni?

Non tanto emotivamente ma economicamente, ogni paese ormai è in crisi. Certo come detto prima mi fa arrabbiare soprattutto quando suoniamo live e il locale è mezzo vuoto, di conseguenza non sai mai quando e come organizzare un tour. E giuro è davvero incomprensibile come la gente non voglia più spendere soldi per i concerti live. Certo (ridendo) o scegli di mangiare o di andare ad un concerto, la scelta è ovvia. Qui la gente deve risparmiare, ma noi siamo una "Touring Band" e viviamo grazie a questo, e la crisi ci sta davvero uccidendo.

Il tour per ora sta procedendo bene? Com'è stare on the road con band come Aborted e Bonded By Blood?

E' grandioso, è bello avere nel bus gente simpatica come loro. I Bonded By Blood sono una band esilarante e suonano un ottimo thrash metal, e io adoro il thrash. Mentre per gli Aborted adoro totalmente il loro nuovo album, ragazzi allegri e simpatici!

Come mai la decisione di portare tutto "Back to the Blind" dal vivo?

Semplicemente perchè è il suo 15esimo anniversario, beh tecnicamente parlando era l'anno scorso ma abbiamo inziato il tour nel 2012 quindi. E Sothis invece è una sorta di bonus, una sorpresa extra. E l'impatto live per ora sta procedendo davvero bene.

Che programmi futuri avere oltre all'uscita del nuovo album?

Dopo l'uscita di "Straight to Hell" ci sarà una lunga pausa per riprendersi. Ognuno ha i suoi impegni personali ma soprattutto bisogna stendere un piano per il tour estivo, tra date nostre in Spagna, Portogallo, Paesi Scandinavi e festival. Sei mesi di stop sembrano tanti ma in realtà volano in un soffio. Poi dobbiamo anche passare per il Brasile, Cina quindi spenderemo un patrimonio in voli, organizzazione dell'attrezzatura ecc. Poi come sempre torneremo in studio per il prossimo album e il giro ricomincia!! In fondo la parte difficile di un album è il tour di supporto (ridendo).

Secondo te, nel caso di una scelta sotto tortura, quali sono i 5 album che ti hanno maggiormente influenzato nella musica?

I miei migliori 5 album mai ascoltati........eeh bella domanda. Ogni settimana cambia mio album favorito (ridendo). "Leprosy" dei Death direi che è il mio album favorito di sempre. Dimmu Borgir "Puritanical Euphoric Misanthropia". Ti direi anche "..And Justice For All" dei Metallica come thrash ma non voglio cadere nel commerciale. Non ti voglio elencare cose come "Reign In Blood" o i Pantera ecc. Quindi Steven Wilson "Grace for Drowing", davvero un ottimo album.

Intervista di Karmator Articolo letto 1521 volte.

 


Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.