Saber Tiger «The Shade Of Holy Light » (2019)

Saber Tiger «The Shade Of Holy Light» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
26.05.2020

 

Visualizzazioni:
137

 

Band:
Saber Tiger
[Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Saber Tiger [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Saber Tiger

 

Titolo:
The Shade Of Holy Light

 

Nazione:
Giappone

 

Formazione:
- Takenori Shimoyama :: Vocal;
- Akihito Kinoshita :: Guitar;
- Yasuharu "Machine" Tanaka :: Guitar;
- Hibiki :: Bass;
- Yasuhiro Mizuno :: Drums;

 

Genere:
Heavy Metal / Progressive Metal

 

Durata:
53' 14"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
18.12.2019

 

Etichetta:
Sliptrick Records
[MetalWave] Invia una email a Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sliptrick Records

 

Distribuzione:
Dead Pulse
[MetalWave] Invia una email a Dead Pulse [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Dead Pulse [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Dead Pulse

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

I giapponesi Saber Tiger, nota band metal, già nel roster della Sliptrick Records, rilascia questo maxy Ep in cui viene ripetuta per tre volte ma in differenti versioni ovvero orchestrale, studio e live l’inedito “The Shade Of Holy Light”, un brano che al esprime al meglio tutta la dolcezza e la melodia della band al punto da non sembrare neanche lo stesso dopo averolo ascoltato nelle differenti tipologie proposte. L’ottimo estro del combo emerge nota dopo nota e lascia ammaliati per la cura e l’estrema capacità che si eleva tra distorti, lead, drum e inevitabilmente dallo splendido clean. Nella versione orchestrale la triste quanto espressiva melodia generata dai violini offre uno spettacolo unico nel suo genere al punto da rendere emotivamente toccante il tutto. Splendida immancabilmente anche la versione studio e quella live dove tutto il talento del combo non trova ostacoli e si fa apprezzare in maniera quasi illimitata. Per quanto attiene invece ai rimanenti brani live la band offre un repertorio di sei tracce suonate alla grande e relative ai loro precedenti lavori ma indubbiamente lo spirito delineato con il brano inedito è unico e irripetibile. Un Ep che, tolto il primo brano sviscerato in tutti i modi possibili, si riduce ad una specie di compilation live che lascia il segno ma che avrebbe comunque potuto offrire quanto meno un’altra ammaliante traccia come quella che reca il nome di questo Ep che risulta un vero capolavoro.

Track by Track
  1. The Shade Of Holy Light (Orchestra Version) 85
  2. The Shade Of Holy Light (Album Version) 85
  3. The Shade Of Holy Light (Live Version) 80
  4. The Crowbar Case (Live Version) 75
  5. Dying Breed (Live Version) 80
  6. The Worst Enemy (Live Version) 75
  7. Push (Live Version) 80
  8. The Hammer (Live Version) 75
  9. Angel Of Wrath (Live Version) 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 80
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 26.05.2020. Articolo letto 137 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.