Agony Face «CXVI Evolving Discharges» (2018)

Agony Face «Cxvi Evolving Discharges» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
23.12.2018

 

Visualizzazioni:
125

 

Band:
Agony Face
[MetalWave] Invia una email a Agony Face [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Agony Face [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Agony Face [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Agony Face [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Agony Face

 

Titolo:
CXVI Evolving Discharges

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
- Davide Guarinoni :: Vocals;
- Riccardo RIcotti :: Guitars;
- Alessandro Uberti :: Guitars;
- Mirko Montrasio :: Bass;
- Alessandro Bassi :: Drums;

 

Genere:
Death Metal

 

Durata:
40' 13"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
08.11.2018

 

Etichetta:
Sliptrick Records
[MetalWave] Invia una email a Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sliptrick Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Grand Sounds PR
[MetalWave] Invia una email a Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Grand Sounds PR [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Grand Sounds PR

 

Recensione

Cattivo e tagliente come un rasoio è questo “CXVI Evolving Discharges”, creazione dei milanesi Agony Face, strutturato su un death metal all’avanguardia pressato in otto tracce rese particolari da un tecnicismo evolutivo e sperimentale attraverso passaggi potenti, fantasiosi e dinamici. L’ascolto, al di là delle classiche andature tirate, in questo caso quasi schizofreniche, di tanto in tanto offre passaggi particolarmente melodici, quasi atmosferici, all’interno dei quali a poco a poco la significativa tecnica della band non tarda ad emergere. Quindi andature decisamente compatte, rese aggressive dai possenti riff delle chitarre offrono, unitamente al potente growl, un interessante risultato su cui poter fare un certo affidamento. Le andature acustiche che compaiono in alcuni brani risultano molto suggestive e offrono una sezione divisoria con la struttura del brano in sé staccando non poco l’effetto che già di per sé rende ottimale l’ascolto. L’aperura del disco si contestualizza con la tirata e potentissima “XXV The Ionization”, brano che richiama molto le influenze quasi surreali del death metal con l’inserimento di particolari contesti appartenenti a diverse branche del metal; la breve sfuriata tecnica quanto basta di “XXII Waffle” ci separa dallo strepitoso quanto potente “Connection” all’interno del quale è possibile ascoltare gli squarci spazio temporali offerti dalla band protesi a realizzare ambientazioni ai limiti dell’impensabile su un genere come questo del death. Stessa sensazione si ravvisa anche per “XXIV Mat(H) Bat(H) 3+3” nella quale è possibile ascoltare alternanza tra andature moderate e sfuriate particolarmente moderne ed effettate; non male neanche “XX Marrakech Prostitute” e “XIX Reality Check” altre due particolari quanto isteriche esecuzioni tutte da ascoltare; “XIX Mantra Of Sulphur” e la conclusiva “Wandering Through Cerebral Paths” offrono nuovamente quelle digressioni che la band fa proprie del suo indiscusso e particolare genere. Un disco che difficilmente stanca, ricco di spunti interessanti e consigliato agli amanti del death metal sia sperimentale che progressive.

Track by Track
  1. XXV The Ionization 80
  2. XXIII Waffle 75
  3. XXIII Connection 80
  4. XXIV Mat(h) Bat(h) 3+3+3 80
  5. XX Marrakech Prostitute 80
  6. XIX Reality Check 80
  7. XIX Sulphur’s Mantra 75
  8. Wandering Through Cerebral Paths 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 85
  • Originalità: 80
  • Tecnica: 80
Giudizio Finale
80

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 23.12.2018. Articolo letto 125 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.