Hypersonic «Existentia» (2016)

Hypersonic «Existentia» | MetalWave.it Recensioni Autore:
reira »

 

Recensione Pubblicata il:
31.05.2016

 

Visualizzazioni:
1332

 

Band:
Hypersonic
[MetalWave] Invia una email a Hypersonic [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Hypersonic [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Hypersonic

 

Titolo:
Existentia

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
ALESSIA RAPISARDA Vocals
SALVO GRASSO Drums & Male Vocals
EMANUELE GANGEMI All Guitars
FRANCESCO CARUSO Bass
DARIO CARUSO Piano and Keyboards

Special Guest: Michele Luppi (Secret Sphere, Visione Divine)
Tommy Reinxeed Johansson ( Reinxeed, Golden Resurrection)

 

Genere:
Symphonic Power Metal

 

Durata:
1h 10' 19"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
13.05.2016

 

Etichetta:
Revalve Records
[MetalWave] Invia una email a Revalve Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Revalve Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Revalve Records

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Per essere solo al secondo album, gli Hypersonic non hanno molto da invidiare alle band più conosciute.
Existentia è un lavoro intenso e soddisfacente sotto molti punti di vista, proprio perché il livello della band è piuttosto notevole.
In più di un'ora, i ragazzi riescono ad intrattenere l'ascoltatore con sapienza attraverso dodici tracce che, tutto sommato, sono ben articolate e diversificate tra loro.
Basti pensare che Existentia si apre e si chiude con due songs belle complesse in termini compositivi: The first sound of life e The meaning of... (Existence).
Non mancano pezzi più "easy" e orecchiabili come Blind Sins o una classica ballad (Embrace Me) e pezzi riflessivi (Life'n death).
Di fondo, gli Hypersonic suonano power-symphonic, aggiungo anche qualche leggera nota gothic, senza risultare "la copia di".
Hanno un loro stile e sanno proporsi con furbizia, mostrando il loro talento e cercando di farsi strada con le proprie forze, senza troppi fronzoli.
Piacevole anche il connubio di voci Alessia-Salvo, non sono molti i gruppi che osano in questo senso.
Infine, sempre interessante vedere la partecipazione di guest noti nel nostro caro universo metal.
Insomma, come scrivevo poco prima, di elementi validi ce ne sono eccome.
Certo, c'è sempre margine per migliorare, tuttavia li considero molto bravi in quello che fanno.
Ve li consiglio se siete appassionati del genere in questione.

Track by Track
  1. The first sound of life (Principium) 80
  2. The eyes of the wolf 75
  3. As a Angel 80
  4. Blind Sins 80
  5. Living in the light 75
  6. Embrace me 80
  7. Love is pain (heartbroken) 75
  8. God's justice 75
  9. Life'n death 75
  10. Pilgrim's Path S.V.
  11. Prayer in the dark 75
  12. The meaning of... (Existence) 80
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 80
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
77

 

Recensione di reira » pubblicata il 31.05.2016. Articolo letto 1332 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.