Hobos «Hobos» (2013)

Hobos «Hobos» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
12.07.2014

 

Visualizzazioni:
1198

 

Band:
Hobos
[MetalWave] Invia una email a Hobos [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Hobos [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Hobos

 

Titolo:
Hobos

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Fabio "Fabione" Favaretto :: Vox
Daniele "Bonsio" Brotto :: Bass
Luca "Rizla" Rizzardi :: Guitar
Federico "Pecchia" Favaretto :: Battery

 

Genere:
Metal

 

Durata:
24' 35"

 

Formato:
EP

 

Data di Uscita:
12.10.2013

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Convincentissimo debutto per questi veneti Hobos, fautori di quello che loro chiamato punk/metal, o meglio “metal suonato come se fosse punk”.
Questo EP condensa 7 tracce più intro per 24 minuti e mezzo di una musica che potrei classificare a metà tra i marchigiani Last Rebels, qualcosa degli Horned Almighty e Devastator, con dello sludge e del groove hardcore sporadico che richiama vagamente i Pantera. Nonostante questo, la proposta resta marcatamente old school ma non molto metal estrema, una specie di punk appunto senza fronzoli, che si fa notare bene nell’opener potente e aggressiva “Comincio a capire”, e che continua a sparare le sue migliori cartucce nella più metal oriented “L’inferno non basta”, e nella terremotante e più hardcore “Monti Python”, mentre “Divisa scelta” è più sludge e a volte vicina ai Pantera.
E non c’è molto altro da dire su questo EP: è così, schietto, diretto e potente, ma per nulla sciatto o fine a sé stesso. E fatto da musicisti abili a differenziare le loro canzoni, e a rendere la furia cieca che volevano proporre. Il tutto in una confezione del cd assolutamente underground e che solo a vederla mette voglia di andare a comprarlo. Insomma: Hobos più che promossi, e se siete fans dei gruppi suddetti o dello stile da loro proposto, se la playlist di Fenriz è la stessa che prediligete, e se la parola punk/metal vi fa scatenare l’adrenalina, ragazzi non fatevi dubbi: questo EP è per voi.

Track by Track
  1. Intro 65
  2. Comincio a capire 75
  3. Milano Odio (La Polizia Può Sparare) 70
  4. A un passo dalla fine 70
  5. L’inferno non basta 80
  6. Monti Python 80
  7. Divisa Scelta 75
  8. Non serve a niente 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 75
Giudizio Finale
73

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 12.07.2014. Articolo letto 1198 volte.

 

Articoli Correlati

Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.