Element of Chaos «Utopia» (2013)

Element Of Chaos ĞUtopiağ | MetalWave.it Recensioni Autore:
Carnival Creation »

 

Recensione Pubblicata il:
20.07.2013

 

Visualizzazioni:
2413

 

Band:
Element of Chaos
[MetalWave] Invia una email a Element of Chaos [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Element of Chaos [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Element of Chaos

 

Titolo:
Utopia

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Dandy – Vocals
Echo - Guitar, Vocals
Vice - Guitar
Herm - Bass Guitar
Shag - Synth, Piano
Wonder Boy – Drums, Backing Vocals

 

Genere:
Post-ProgCore

 

Durata:
38' 58"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
08.06.2013

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Esordio per i romani Element of Chaos che con il loro ‘Utopia’ danno inizio ad una discografia iniziata con anni di rimodellamento dei pezzi e un enorme lavoro in sala prove. La fatica ha trovato la sua concretizzazione con un full-length che ritengo coraggiosissimo se non altro per il fatto di contenere una marea di influenze tra le più disparate a cui dare un nome risulterebbe quantomeno impossibile. Diciamo che dare un’aura di “Progressive Metal” non sarebbe male, in fondo al sestetto piace moltissimo variare e non certo in modo lento, tutt’altro: ci sono frequentissimi cambi repentini di tutto, dalle voci, allo stesso modo di intendere la musica facendola ricondurre inesorabilmente a groove, moderni riff di chitarre ribassate, growl, voci pulite, sporche e un’intenzione generale che strizza l’occhio all’AvantGarde Metal se vogliamo essere pignoli.
Certamente non si tratta di un disco di semplice lettura o almeno di un facile ascolto: chi non è allenato a macinare dischi su dischi difficilmente troverà anche solo qualcosa che potrebbe interessargli all’interno di “Utopia” ma tutto è tranne che un brutto esordio. Ha solo una pecca: la produzione che a mio parere non rende giustizia alla grande tecnica sullo strumento cui i nostri si fanno portavoce in modo fiero ma con il tempo prevedo grandi cose per questi elementi del caos, moniker del tutto rappresentativo di una musica che spazia un po’ ovunque e che dietro un apparente “taglia e cuci” si celano centinaia di idee messe a frutto da ragazzi che hanno un entusiasmo e una voglia di fare impressionante. Ciò è buono e andrebbe supportato a prescindere dalla difficoltà di digestione di pezzi simili. “Witch Of The East” è un esempio di tale difficoltà e potrei citare progetti come Thought Chambero, agli indiani Amogh Symphony oppure ai Time Requiem meno tendenti al Power ma trovare affinità con altri gruppo significherebbe condurre ricerche stilistiche pazzesche quindi lasciate che vi dica che questo debut può lasciare piacevolmente stupidi quanto a inventiva, gran lavoro, idee e cavolo, a volte un po’ di follia non guasta mai e non è detto che debba essere necessariamente fine a se stessa come pensa fin troppa gente coi paraocchi.
“Utopia” è completo di tutto: avvengono momenti di metal estremo, persino di rapcore, inserti elettronici (alzate quel volume alle tastiere per favore!) e un mix spaventoso che se assimilato lentamente ha l’opportunità di regalarvi una quarantina di minuti di musica davvero curiosa.
Francamente questo “Utopia”, tolti piccoli nei sui quali si può sorvolare senza arrecar danno, a me è piaciuto molto e poi non dimentichiamoci che si tratta del primo disco di un gruppo che può dare molto.
Bella prova!

Track by Track
  1. E.I.P. S.V.
  2. Our Grace 70
  3. The Butterfly Effect 75
  4. Utopia 75
  5. Witch Of The East 75
  6. Oz 75
  7. Witch Of The West 80
  8. Science 75
  9. Muffin Killer 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 75
  • Tecnica: 85
Giudizio Finale
74

 

Recensione di Carnival Creation » pubblicata il 20.07.2013. Articolo letto 2413 volte.

 

Articoli Correlati

News
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.