Ashes You Leave «The Cure For Happiness» (2012)

Ashes You Leave «The Cure For Happiness» | MetalWave.it Recensioni Autore:
FallenAngel »

 

Recensione Pubblicata il:
--

 

Visualizzazioni:
459

 

Band:
Ashes You Leave
[MetalWave] Invia una email a Ashes You Leave [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Ashes You Leave [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Ashes You Leave [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina MySpace di Ashes You Leave

 

Titolo:
The Cure For Happiness

 

Nazione:
Croazia

 

Formazione:
Giada “jada” Etro – Lead Vocals
Berislav “bero” Poje – Lead Guitar And Vocals
Matija Rempesic – Guitar
Marta Batinic – Violin
Luka Petrovic – Bass Guitar And Vocals
Sasa Vukosav – Drums

 

Genere:

 

Durata:
50' 41"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2012

 

Etichetta:

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Giungono al sesto lavoro i croati Ashes You Leave con questo “The cure for happiness” distribuito dalla teutonica Rock’n’growl; un platter che denota una notevole crescita musicale da parte della band e ci propone la nuova vocalist Giada “Jada” Etro, decisamente più heavy ed energica della precedente.
Nonostante lo sheet informativo parli di doom-gothic metal, sinceramente in questo cd di doom ne vedo davvero poco per non dire nulla. I nove brani dell full-lenght sono incentrati in un sound gothic metal a tratti sinfonico che molto si avvicina a quello suonato da band più blasonate come Within Temptation e Nightwish.
Passano così veloci i minuti di brani come “Devil in disguise” e “Only ashes you live”, caratterizzati da un piacevole alternarsi di momenti sinfonici e particolarmente pomposi e da frangenti squisitamente heavy con riff di chitarra granitici e parti di batteria incisive e mai esasperate.
L’unico barlume di doom metal lo possiamo trovare in alcuni momenti di “For the heart soul and mind”, brano in cui le chitarre estremamente distorte e dai suoni cupi accompagnano la melodica voce di Jada che ben si adatta ad un tappeto sonoro davvero interessante e coinvolgente.
Spesso il sound dei croati viene arricchito da momenti in cui è il violino di Marte Batinic a farla da padrona; è questo il caso di “The ever changing” in cui la dolcezza del violino e del flauto vanno spesso a scontrarsi con una sezione ritmica marmorea ingaggiando duelli all’ultimo sangue che tengono l’ascoltatore attaccato alle casse dello stereo.
Con “Summers end” ritorniamo verso i tanto amati lidi gothic deliziandoci con una teatralità sonora davvero notevole ed interessante senza mai cadere nel troppo banale, staccandosi spesso dai cliché del genere per addentrarsi in un sound personale che pesca idee dai più svariati generi metal per ritornare poi nella gotica patria.
Non si può quindi gridare al miracolo con questo “The cure of happiness”, ma ci troviamo davanti, senza dubbio, al lavoro più completo degli Ashes You Live, dove i nostri riescono ad esprimere appieno la propria personalità in 50 minuti di musica che esprime emozioni ad ogni nota, emozioni a volte contrastanti che rispecchiano la mentalità dei compositori. Lavoro consigliato a tutti gli amanti del genere ma anche a coloro che si avvicinano per la prima volta al gothic.

Track by Track
  1. Devil in disguise 70
  2. Only ashes you leave 75
  3. For the heart soul and mind 70
  4. The ever changing 70
  5. Meant to stray 65
  6. Summers end 70
  7. Reality sad 75
  8. The cure 65
  9. For happiness 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 75
  • Qualità Artwork: 70
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
70

 

Recensione di FallenAngel » pubblicata il --. Articolo letto 459 volte.

 

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.