ASSUMPTION: il nuovo album ''Hadean Tides''

ASSUMPTION: il nuovo album ''Hadean Tides'' Siamo orgogliosi di presentarvi "Hadean Tides", il nuovo full-lenght dei titani italiani del death-doom Assumption, in uscita a fine maggio in 2LP per l' America, digitale e cassetta tramite Sentient Ruin e in 2LP per l'Europa, CD e digitale tramite Everlasting Spew Records dall'Italia.
I titani italiani del death tornano con "Hadean Tides", il loro nuovo colossale full-lenght e il primo nuovo lavoro dei quattro lunghi anni dall'uscita del precedente disco. "Hadean Tides" vede il quartetto italiano portare la loro lugubre formula sperimentale death metal a movimento lento in un regno di maestà assolutamente disintegrante l'anima, svolgendo quasi un'ora di abissale carneficina smorzata strisciante immersa in nenie contemplative e un'atmosfera ipnotizzante. Poche band underground di metal estremo in questi giorni sono in grado di evocare visioni così grandiose di dimensioni afotiche e stati di coscienza mutevoli come gli Assumption possono evocare attraverso l'immensità allucinatoria del loro destino di morte. Eppure, "Hadean Tides" vede la band italiana apparentemente dimorare su una pianura di chiaroveggenza creativa a sé stante, sconvolgendo ancora una volta i confini ed esaltando un flusso infinito di influenze e un'esplorazione sonora sconfinata per riaffermarsi come profeti assoluti di questa trascendenza visionaria del death metal dove riff cavernosi e giganteschi e paesaggi sonori ambientali soprannaturali si intrecciano e sono intrappolati in un'inestricabile dilatazione del tempo per formare una mostruosa allucinazione uditiva alla deriva nell'abisso. L'enorme album mostra una pletora invisibile di cromatismi e manifestazioni di sé, aggiungendo chiavi, archi, canti corali e flauti all'assoluta profondità di schiacciamento per mutare senza sforzo tra la cupa desolazione di band come Evoken o Esoteric, il marciume cavernoso incrostato del coma della morte - leggende del doom come Winter o Disembowelment, e le enigmatiche astrazioni ambientali di band sperimentali eteree come Dead Can Dance e Trial of the Bow. La magistrale fusione di stili della band e l'approccio trasformativo allo stile death-doom si incarna come un colosso assoluto di atmosfere avvolgenti che avvolgono un magma di monumentali riff death metal che affronta l'ascoltatore con un'esperienza di ascolto profondamente spirituale e cinematografica con un'immensa aura apocalittica.

 

Inserita da: Wolverine il 27.04.2022 - Letture: 141

Articoli Correlati

Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.

Altre News di MetalWave