Anthony Valentino «Walking on Tomorrow» (2020)

Anthony Valentino «Walking On Tomorrow» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Snarl »

 

Recensione Pubblicata il:
04.07.2020

 

Visualizzazioni:
195

 

Band:
Anthony Valentino
[MetalWave] Invia una email a Anthony Valentino [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Anthony Valentino [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Anthony Valentino

 

Titolo:
Walking on Tomorrow

 

Nazione:
Italia

 

Formazione:
Anthony Valentino :: All Instruments

 

Genere:
Hard Rock / Rock N' Roll / Heavy

 

Durata:
51' 56"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
2020

 

Etichetta:
Autoproduzione

 

Distribuzione:
---

 

Agenzia di Promozione:
Mazzarella Press Office
[MetalWave] Invia una email a Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Mazzarella Press Office [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Mazzarella Press Office

 

Recensione

Disco di debutto abbastanza riuscito per il chitarrista Milanese Anthony Valentino, che con 11 tracce più radio edit dell’ultima per poco meno di 52 minuti di musica tributa in una maniera tanto sincera quanto non sempre indispensabile il suo genere preferito, cioè il rock.
E “Walking on tomorrow” è appunto questo: un disco che rivela abbastanza presto di che pasta è fatto nella opener “Sweet hell”, con un brano invero semplice nel main riff e che ha un andamento non male ma anche molto già sentito, che tuttavia si trasforma in qualcosa di decisamente più ficcante e a tiro quando Anthony va a far sfogare la chitarra solista. E la stessa cosa avviene nel brano successivo, così come nella romantica ballad “The old witch”, che proprio in quanto più atmosferica, lascia il posto a molta chitarra solista e segnandosi come brano decisamente positivo. E il resto del disco è così, alternanto brani riusciti come “Your eyes” o “Scathing time” ad altri più qualunquisti come “Get off” o “My light found in the rain”, passando per altri brani francamente superati e troppo già sentiti, come la canonica “Night after night” col luogo comune dell’orgasmo femminile al suo interno, e una scontatissima e anche fuori contesto “American dream”.
In conclusione: “Walking on tomorrow” è un disco nella scia di quanto avviene per i dischi di chitarristi non mainstream: non male, ma comunque qualcosa che non va mai oltre una certa nicchia di pubblico, sia per un compendio musicale mai troppo originale, sia per via di certe battute a vuoto. Se vi interessa la chitarra solista, dategli un ascolto comunque.

Track by Track
  1. Sweet hell 65
  2. I want a lie 65
  3. The old witch 70
  4. Run oh my baby 65
  5. Get off 60
  6. Another way 65
  7. Your eyes 70
  8. My light found in the rain 60
  9. Night after night 55
  10. American dream 55
  11. Scathing time 70
  12. Scathing time (Edit version) 70
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 65
  • Qualità Artwork: 65
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
65

 

Recensione di Snarl » pubblicata il 04.07.2020. Articolo letto 195 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.