Blackhearth «Blackhearth» (2019)

Blackhearth «Blackhearth» | MetalWave.it Recensioni Autore:
Wolverine »

 

Recensione Pubblicata il:
20.05.2020

 

Visualizzazioni:
391

 

Band:
Blackhearth
[MetalWave] Invia una email a Blackhearth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Blackhearth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Twitter di Blackhearth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il canale YouTube di Blackhearth [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina BandCamp di Blackhearth

 

Titolo:
Blackhearth

 

Nazione:
Spagna

 

Formazione:
- Asier Larrea :: Drums;
- Alex Hernández :: Guitar;
- Endika Ortega :: Guitar;
- Alain Concepción :: Vocals;
- Julio Veiga :: Keyboards;
- Jorge Sánchez :: Bass;

 

Genere:
Heavy Metal

 

Durata:
44' 12"

 

Formato:
CD

 

Data di Uscita:
29.10.2019

 

Etichetta:
Sliptrick Records
[MetalWave] Invia una email a Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Sliptrick Records [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Sliptrick Records

 

Distribuzione:
Dead Pulse
[MetalWave] Invia una email a Dead Pulse [Link Esterno a MetalWave] Visualizza il sito ufficiale di Dead Pulse [Link Esterno a MetalWave] Visualizza la pagina Facebook di Dead Pulse

 

Agenzia di Promozione:
---

 

Recensione

Non male l’heavy metal proposto dai debuttanti iberici Blackheart esordienti con le sette tracce di questo omonimo disco caratterizzato da suoni nitidi e schietti e da una discreta dose di energia. La band struttura il contenuto del lavoro attraverso contenuti non troppo particolareggiati offrendo valide tracce avvalorate anche dal buon lavoro del synth. Ciò che assume toni particolari è invece il clean che in alcuni casi pare essere un po’ fuori portata rispetto all’apparato ritmico; pare un po’ una forzatura in sostanza ma in ogni caso trattandosi di un debutto tutto è ammesso entro i limiti del ragionevole! I suoni si accennava, assumono anche tonalità piuttosto oscure, forti di arpeggi malinconici e di effetti tenebrosi sempre offerti dal synth e dalle sue miscele sonore. L’apertura del disco offerta da “Flying Away” genera un clima oscuro e malinconico veramente ben fatto a cui si sussegue una buona e classica ritmica heavy sprigionata da un discreto riff su cui poi una sin troppo rabbiosa performance del clean pare essere quasi fuori luogo; anche con la successiva “Tarker’s Mill”, stante la discreta ritmica, il cantato offre una performance che va al di là di ciò che dovrebbe sostanzialmente caratterizzare un disco heavy metal come questo. Meglio vanno le cose con il successivo “Face The Enemy” con cui oltre ad una intuitiva struttura del brano pare aversi finalmente raggiunto un qualcosa di corretto e calibrato; non mali neanche “The Truth You’ve Missed” e “Earls Of Darkness”, forti di una vera proposizione ritmica tutta da ascoltare tra moderazione e scatti repentini in modalità quasi power; a concludere la malinconica “The Magician”, una ballad romantica estremamente oscura nei toni ma veramente ben disposta e “Blackheart”, il brano da undici minuti abbondanti di ascolto che offre un certo divertimento pur senza distaccarsi troppo dai toni grigi che ne caratterizzano l’essenza. Diverse le cose da rivedere, ad avviso di chi scrive, tra cui il clean che in alcuni casi va oltre ciò che deve e qualche piccola imperfezione che potrà ben superarsi nel prossimo disco.

Track by Track
  1. Flying Away 60
  2. Tarker’s Mill 60
  3. Face The Enemy 65
  4. The Truth You’ve Missed 70
  5. Earls Of Darkness 65
  6. The Magician 75
  7. Blackheart 75
Giudizio Confezione
  • Qualità Audio: 70
  • Qualità Artwork: 75
  • Originalità: 65
  • Tecnica: 70
Giudizio Finale
69

 

Recensione di Wolverine » pubblicata il 20.05.2020. Articolo letto 391 volte.

 

Articoli Correlati

News
  • Spiacenti! Non sono disponibili altre notizie correlate.
Recensioni
  • Spiacenti! Non sono disponibili Recensioni correlate.
Interviste
  • Spiacenti! Non sono disponibili Interviste correlate.
Live Reports
  • Spiacenti! Non sono disponibili Live Reports correlati.
Concerti
  • Spiacenti! Non sono disponibili concerti correlati.